Cotolette di funghi porcini

Saporiti, perfetti come contorno ma anche come secondo piatto, le cotolette di funghi porcini sono facili da realizzare e vantano un sicuro impatto.

I funghi porcini appartegono  al genere Boletus della famiglia Boletaceae.

100 grammi di parte edibile dei funghi porcini apportano indicativamente 81-82 kcal. Il quantitativo varia in vase al contenuto di acqua dei funghi, che può essere più o meno alto, della tipologia di conservazione e di altri fattori naturali o indotti.

Benefici dei funghi porcini

Il contenuto di proteine è pari a circa l’8% del peso, mentre di poco superiore è quello dei carboidrati, circa il 9,2%; i grassi costituiscono l’1,7% della parte edibile.

I funghi porcini apportano buoni livelli di vitamina B3, C e B5, per quel che concerne   la vitamina D, sotto forma di ergosterolo, il quantitativo apportato dal fungo è utile per sopperire alla mancanza di proteine animali in una alimentazione vegetariano-vegana.

I funghi porcini vantano anche buoni   livelli di selenio, potassio, fosforo e zinco.

Consumare funghi porcini senza eccedere apporta vantaggi  al metabolismo, al sistema immunitario ed a quello  cardiocircolatorio.

Grazie al contenuto vitaminico dei funghi, questo alimento è considerato un toccasana, in particolare nei periodi infra-stagionali, per combattere gli squilibri immunitari e le possibili malattie influenzali. I funghi quindi rafforzano il sistema immunitario e aiutano in generale a stare meglio, favorendo un metabolismo di base più efficiente.

Hanno anche buoni effetti a livello dell’apparato circolatorio, perchè abbassano  significativamente  i livelli di colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo “cattivo”)e prevengono le patologie del cuore

Ecco la ricetta per realizzare le cotolette di funghi porcini

  • 200 g porcini
  • 40 g pane a cassetta
  • 20 g nocciole
  • 20 g nachos
  • 5 pz rametti di maggiorana
  • 1 pz rametto di rosmarino
  • 1 pz uovo
  • farina
  • olio di arachide
  • paprica
  • sale

Preparazione

Si taglia  il pane a cassetta a quadrotti e si frulla  finemente nel mixer. Separatamente si frullano le nocciole e i nachos e si mescolano con il pane a cassetta. Si tritano le foglioline di maggiorana e di rosmarino e si mescolano  alla panatura aggiungendo 1 cucchiaino di paprica.

Si mondano i porcini: con un pelapatate si puliscono  i gambi dallo strato di terra superficiale; con una spugna o un panno umido si passano delicatamente le cappelle. Si tagliano  a metà per il lungo, si infarinano, si passano nell’uovo sbattuto, si impanano e si friggono in abbondante olio bollente (170 °C) per 2-3 minuti. Infine si scolano su carta da cucina, si salano  leggermente e si servono.