Cos’è la medicina tradizionale cinese e quali sono i principi

La medicina tradizionale cinese, spesso conosciuta con la sigla MTC, è un metodo di prevenzione e cura del benessere antichissimo. Pur essendo molto lontana dal modo che noi abbiamo di intendere il benessere di corpo e mente, gli insegnamenti di questa disciplina hanno ormai imparato ad esercitare un fascino magnetico anche tra noi occidentali.

Capire il perché di questa “conversione” non è difficile: la vita che facciamo, sempre alle prese con nuove sfide, incertezze e tempi che corrono, ci costringe a sacrificare spesso la cura della nostra persona in favore delle incombenze quotidiane. Di questo collettivo vagare e correre risentiamo tutti. E’ proprio per questo che, da qualche anno a questa parte, è emerso il tema well-being.

medicina cinese

Oggi una sfida per tutti noi.

Abbracciare gli insegnamenti orientali – e in particolare quelli della MTC – non vuol dire rinnegare quelli della nostra tradizione (intoccabili e sacrosanti), quanto piuttosto aprirsi ad una visione più completa dell’argomento wellness.

Se ti piacerebbe fare della medicina tradizionale cinese una materia di studio ti consigliamo pertanto la Scuola Simo, un ottimo riferimento per chi desidera avvicinarsi alle discipline olistiche.

Tornando a noi, però, che cosa s’intende davvero per medicina cinese?

Scopriamo di più.

Medicina cinese: che cos’è?

Secondo i principi della medicina tradizionale cinese per stare bene non basta solo lavorare sui sintomi di un disturbo psicofisico. Al contrario, ciò che bisogna fare quando si desidera lavorare sul proprio benessere è prevenire l’insorgenza di problemi attraverso uno stile di vita sano e in contatto con il resto del mondo.

La visione alla base di questa disciplina è che ogni individuo debba ricoprire il suo ruolo all’interno del cosmo e che per farlo questo debba anche imparare a vivere armonicamente con la natura e con ogni ecosistema lo circondi. Il corpo, in quanto unità non separata dallo spirito, va trattato come un tempio.

È proprio la correlazione tra uomo, natura e cosmo spesso ad essere la causa del malessere: uno squilibrio energetico, ad esempio, può portare a stress, tensione o ansia. Per ripristinare la normalità della cose bisogna rivedersi nell’interezza di sé.

Medicina cinese organi emozioni

Proprio perché gli squilibri energetici possono così tanto è importante saperli riconoscere ed individuare. Esiste un modo, infatti, anche per localizzare questi sbilanci. La medicina cinese ci insegna che ogni organo può rispondere ad un’emozione diversa e lanciare dei segnali di malessere quando vi è un gap da colmare o uno squilibrio a cui provvedere.

La soluzione è sempre in un programma di benessere equilibrato, che sappia ascoltare in modo equo sia corpo che spirito.

Mappa del piede medicina cinese

Secondo i principi della medicina cinese nei nostri piedi è possibile tracciare una mappatura delle zone più “evocative”, per così dire. Ogni area del piede può corrispondere – e quindi dare voce – ad un organo e al suo stato di salute.

Per saperla tracciare ed interpretare occorre ovviamente acquisire specifiche competenze. Per fortuna esistono molti corsi da poter seguire per approfondire l’argomento.

Meridiani medicina cinese 

Sempre secondo la tradizione della MTC il nostro corpo è attraversato da linee sottili ed immaginarie – chiamate i meridiani – che formano tra loro un reticolo utile alla realizzazione di un sistema organico intangibile.

La rete che si ottiene è divisa in due categorie diverse di meridiani, che chiameremo jingmai o luomai. Esattamente come nel caso della mappa del piede questa nuova mappa serve ad avere traccia dei messaggi del corpo. Saperla leggere è molto complesso e anche stavolta occorre studiare, informarsi e seguire corsi specifici. I segreti della millenaria tradizione della medicina cinese non smettono mai di stupire.