DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Ottobre 1, 2019

Redazione DonnaWeb

Come trovare un andrologo

L’uomo che presenta problemi nella sfera sessuale ha necessariamente bisogno di trovare un andrologo che sia in grado di dargli il giusto supporto e l’aiuto medico necessario.

Spesso, a causa del desiderio di riservatezza, non si riesce a parlare con altre persone ed avere un confronto sull’argomento, inoltre, le informazioni raccolte col passaparola, potrebbero essere insufficienti a farsi capire a quale medico specialista rivolgersi.

L’imbarazzo del problema spinge molti uomini a cercare uno specialista geograficamente distante, per esempio dal sud, molti decido di affidarsi a un andrologo Milano, questo perché la riservatezza diventa un fattore indispensabile.

Pubblicità

Indice:

Chi è l’andrologo?

Una delle prime domande che può presentarsi a chi non è mai stato da questo specialista riguarda proprio il tipo di specializzazione che dovrebbe avere, in Italia non c’è una scuola di specializzazione in Andrologia ma stando al Consiglio Universitario Nazionale del M.I.U.R, si definisce Andrologo, un Urologo con competenze Andrologiche oppure un endocrinologo con competenza andrologiche.

La società italiana di Andrologia ha istituito una “Certificazione Andrologica”, che viene rilasciata agli specialisti del settore dopo aver superato un test di verifica, che attesa i requisiti di conoscenza della materia e le abilità specifiche.

Se l’uomo presenta problemi a livello sessuale o riproduttivo, può rivolgersi a un qualsiasi andrologo, mentre se le problematiche necessitano di percorsi chirurgici, sarà necessario orientarsi verso un Andrologo – Urologo.

Se i problemi sono dovuti ad alterazioni ormonali, invece, è più appropriato rivolgersi a un Andrologo di estrazione endocrinologica.

Come scegliere e trovare un andrologo

Scegliere un andrologo, così come un qualsiasi altro medico, è sicuramente un momento importante, delicato e a volte, difficoltoso, la paura di sbagliare specialista o di rivolgersi a qualcuno che non abbia buone competenze è molto alta.

Cosa fare per non sbagliare e trovare un bravo andrologo? La prima cosa è accertarsi dei suoi titoli, dei percorsi formativi, delle specializzazioni e di tutto quello che può essere utile a valutare il suo operato.

Ma come trovare un andrologo? La tecnologia ci viene sicuramente in aiuto, grazie ai motori di ricerca è possibile, in pochi secondi, trovare l’andrologo in qualsiasi parte del mondo.

La maggior parte dei professionisti ha un sito web e delle pagine social che presentano i contatti con cui entrare in comunicazione.

Un grande aiuto per fare la scelta giusta, è quello di valutare la sua web reputation e le opinioni degli altri pazienti, non c’è niente di meglio che leggere le recensioni che riguardano le esperienze di altre persone per comprendere meglio se è lui l’andrologo che stiamo cercando.

Il curriculum è molto importante, se l’andrologo lo aggiorna spesso e costantemente, vuol dire che è uno specialista che investe molto tempo e lavoro per perfezionarsi e fare ulteriore esperienza.

Un medico che non ferma mai la sua formazione e frequenta corsi di aggiornamenti, presta particolare attenzione alla salute del paziente, poiché è chiaro come sia alla continua ricerca di strumenti e cure all’avanguardia che possano migliorare ulteriormente la qualità della vita dei suoi pazienti.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram