Come tonificare le braccia flaccide

Le braccia poco toniche affliggono molte donne. Rappresentano un deterrente per chi vuole indossare abiti scollati o canotte. Come fare per evitare il classico e tremendo effetto a tendina? Allenando le braccia.

In primi occorre  lavorare sui tricipiti con l’utilizzo di un piccolo pesetto (va bene anche una bottiglia d’acqua), poi si passa ai bicipiti ed infine, si allenano le spalle con le alzate laterali.

Ecco 3 esercizi semplici ma efficaci

Bicipiti

In piedi, tenere in ciascuna mano un peso da 1 kg con le braccia lungo i fianchi e i palmi rivolti verso l’alto. Con un movimento lento e controllato flettere un braccio portando il peso verso la spalla. Nel momento in cui si abbassa il braccio, cominciare a sollevare l’altro per ripetere l’esercizio dal lato opposto. Continuare ad alternare, completando 3 serie da 15 ripetizioni per braccio.

Tricipiti

Sedersi a terra con le gambe distese davanti a sé. Prendere nella mano destra un peso da 1 kg e stendere le braccia sopra la testa. Piegare entrambi i gomiti abbassando il peso verso la nuca. Con la mano sinistra prendere il braccio destro. Distendere il braccio destro cercando di tenere fermo il gomito. Tornare nella posizione iniziale. Completare 3 serie da 15 ripetizioni.

Alzate laterali

In piedi, tenere le ginocchia leggermente flesse. Divaricare i piedi in misura poco superiore a quella delle spalle, tenere in ciascuna mano un peso da 1 kg. I gomiti sono quasi completamente estesi. Sollevare i manubri fino a che l’omero non arrivi ad essere parallelo al terreno. Tornare nella posizione di partenza e ripeti l’esercizio. Esegui 3 serie da 15 ripetizioni.

Per avere un corpo tonico e snello  è bene mangiare in modo equilibrato evitando diete troppo restrittive che possono compromettere la massa magra e la conseguente perdita di tonicità. È ideale fare cinque pasti al giorno assumendo i carboidrati nella prima parte della giornata soprattutto a colazione e pranzo.