Come scegliere l’epilatore elettrico giusto

L’eliminazione dei peli superflui riguarda ogni donna, quando ci prendiamo cura di noi stesse e del nostro aspetto non possiamo tralasciare questo aspetto molto importante per la nostra immagine.

Sono disponibili diversi sistemi per ottenere buoni risultati a breve o lungo termine, a seconda della conformazione del pelo e delle zone da epilare, un sistema potrebbe essere più o meno efficace di un altro.

L’epilatore elettrico è una buona alternativa al rasoio, ci permette di eliminare i peli più efficacemente e con risultati più durati, scopriamo come scegliere l’epilatore elettrico giusto.

In commercio sono disponibili tantissimi modelli di epilatore elettrico, per cui è importante capire quali sono le caratteristiche tecniche da osservare e le funzionalità indispensabili, di seguito cercheremo di riassumere i punti più importanti ma se volete approfondire il discorso potete visitare Contropelo.net, troverete tutte le informazioni necessarie per acquistare il migliore epilatore elettrico.

Potenza del motore

La tecnologia degli epilatori è collaudata e abbastanza standard, le differenze tra un modello di epilatore e un altro sono poche, tutti funzionano azionando un rullo in cui si trovano circa 40 pinzette che afferrano il pelo e lo strappano dalla radice.

La potenza del motore può fare la differenza e incidere sulle prestazioni dell’epilatore e sulla perfezione del lavoro eseguito.

Design ed ergonomia

 È importante valutare la qualità costruttiva dell’epilatore, la scelta dei materiali di costruzione permettono di reggere bene una discreta velocità di rotazione della testina e, di conseguenza, provocare meno dolore durante l’epilazione.


L’impugnatura del dispositivo deve essere ergonomica, comoda da maneggiare in modo da assicurare una presa sicura che scorre veloce su tutte le superficie da depilare, comprese le aree più difficili come ascelle e inguine.

Il design dalle linee curve e leggermente arrotondato assicura maneggevolezza e che il movimento della testina avvenga senza forzature, evitando di provocare dolore durante lo strappo del pelo, permettendo anche di agire con efficacia su peli di diversa consistenza, evitando così che si rompano.

Epilatori resistenti all’acqua

Un’altra caratteristica da valutare quando si sta per acquistare un epilatore è la sua capacità o meno di resistere all’acqua. In commercio ci sono diversi modelli che, grazie alle ultime innovazioni tecnologiche, possono essere utilizzati anche sotto la doccia.

Si tratta di dispositivi elettronici impermeabilizzati, sicuramente modelli da tenere in forte considerazione perché, oltre a permettere di effettuare l’epilazione in condizioni normali, consente anche effettuare la procedura sotto la doccia, dimezzando i tempi da dedicare alla cura del proprio corpo.

Batteria ricaricabile o alimentazione a corrente

Altra valutazione da fare è quella relativa al sistema di alimentazione dell’epilatore, quelli a batteria ricaricabile solitamente hanno una base di ricarica, sono decisamente più pratici poiché possono essere utilizzati ovunque, senza alcun ingombro a causa del filo.

Ovviamente, il lato negativo è che la batteria ricaricabile ha un tot di ore di funzionamento disponibili al termine delle quali, bisognerà effettuare un’altra ricarica, quindi se dimenticate di ricaricarla non potrete usare l’epilatore.

Gli epilatori con l’alimentazione a corrente, invece, sono molto affidabili poiché assicurano una continuità di lavoro, ma a causa del cavo, non possono essere portati ovunque e non sempre assicurano libertà di movimento.

Ora che avete a disposizione tutte le informazioni necessarie, potrete valutare meglio l’acquisto del migliore epilatore elettrico in base alle vostre esigenze.