Come sbiancare un cuscino in tre modi naturali e farlo tornare come nuovo

Anche se coperto da una federa, il cuscino spesso ingiallisce a causa del sudore, nel tempo potrebbe scolorirsi e rendere ancora più difficile il lavaggio, prevenire la proliferazione di batteri è ottima abitudine lavarlo spesso.

I cuscini assorbono i liquidi che rilascia il nostro corpo durante tutta la notte e possono rimanere in profondità per molto tempo.

Se pensi di buttare via i cuscini ingialliti devi prima provare i nostri consigli di pulizia e igiene che ti presentiamo: sono economici e possono farli tornare come nuovi.

Se il cuscino però ha più di 3 anni di vita ed è molto ingiallito è anche arrivato il momento di cambiarli.

Lavaggio con bicarbonato di sodio e aceto

Puoi sbiancare facilmente il cuscino con una miscela di bicarbonato di sodio e aceto, hanno proprietà antibatteriche e schiarenti e non sarà un problema farlo tornare come nuovo.

Ingredienti:

– Mezza tazza di bicarbonato di sodio

– Mezza tazza di aceto bianco

Siestema i cuscini nella lavatrice prima di metterli al lavaggio con acqua e versa il  bicarbonato di  sodio con l’aceto. Utilizzare un normale ciclo di lavaggio. Una volta lavati lasciateli asciugare al sole.

Acqua calda e succo di limone

Sappiamo bene quanto il limone non è solo ottimo per la nostra salute ma anche per gli usi quotidiani ed è ottimo come disinfettante. Inoltre la sua capacità di sbiancare i tessuti rende questo agrume uno dei migliori agenti naturali.

Ingredienti:

– Un succo di 6 limoni di media grandezza

– Acqua, due litri e mezzo

Riscalda l’acqua finché non bolle prima di aggiungere il succo di limone. Quindi immergi delicatamente il cuscino.

Assicurati che il cuscino sia completamente coperto di acqua aggiungendone ancora se necessario.