Come sbiancare i denti a casa

Alzi la mano chi non desidera denti bianchi e splendenti. Oggi per avere un sorriso da copertina non occorre eseguire per forza un trattamento professionale dal dentista ma si può optare per uno sbiancamento casalingo che ha il vantaggio di essere più economico e molto più comodo. Sono tanti i metodi casalinghi usati per sbiancare i denti.

Sbiancare i denti a casa vuol dire fare un trattamento di sbiancamento al proprio domicilio , trattamento che può essere realizzato con rimedi naturali ma anche con rimedi professionali, ad esempio con i kit venduti in farmacia.

Si possono sbiancare i denti a casa attraverso l’impiego di metodi naturali che hanno il vantaggio di essere meno  aggressivi rispetto ai trattamenti di sbiancamento chimici e per questo limitano  il rischio di allergie o irritazioni.

Tra i  rimedi naturali per sbiancare i denti ci sono il bicarbonato, la salvia, l’argilla bianca, l’ aceto di mele, il  carbone attivo. Se non si hanno particolari problemi di discromie lo sbiancamento naturale è certamente il più indicato.

Ma i denti si possono sbiancare a casa anche con gli appositi prodotti sbiancanti che  si acquistano in farmacia o anche nei supermercati.  Tra questi troviamo la penna sbiancante per denti, molto facile da usare e  che permette tornare alla   tonalità di bianco  persa  con gli anni; le strisce sbiancanti per i denti, note anche con il nome di whitening stripes; il  Kit per lo sbiancamento dei denti con luce LED che consente di eseguire trattamenti sbiancanti con la luce led direttamente a domicilio. E poi i dentifrici sbiancanti che vantano un effetto sbiancante conferito dall’azione abrasiva che rimuove   le macchie dentali che si trovano in  superficie.

Per avere denti bianchi inoltre è necessaria un’igiene orale accurata, si dovrebbero evitare i cibi noti per macchiare i denti, e si dovrebbe prendere la buona abitudine di lavare i denti dopo ogni pasto.