Come riordinare i giochi del bambino

Quante volte noi mamme abbiamo urlato  la frase “metti in ordine i giochi!”. Se nel momento del gioco i bambini sono carichi di energia, la stessa energia sembra scemare nel momenti in cui devono riordinare. In effetti, talvolta, il disordine è talmente tanto che mancano le forze solo a vederlo.

Eppure anche riordinare i giochi potrebbe essere a sua volta un gioco (passatemi il gioco di parole) per i bambini. Come? Organizzando!

L’organizzazione è un modo intelligente per fare in modo che il bambino giochi meglio e che possa riordinare in modo semplice, divertente e assolutamente non faticoso. Ecco qualche suggerimento per mettere in ordine i giochi dei bambini in un batter d’occhio.

Usare i contenitori trasparenti: usare i contenitori meglio se trasparenti o con colori divisi per tiologia di gioco aiuta i bambini a organizzare i giocattoli, gli strumenti creativi, i libri, gli album etc. “ogni cosa nel suo contenitore” è una regola che non solo aiuterà a tenere in ordine ma consentirà al bambino di trovare subito ciò che sta cercando.

Pixabay

Arredare a misura di bambino: usare scaffali bassi o comunque facilmente accessibili dai bambini li aiuta nell’autonomia del gioco e anche della fase di riordino.

Sfruttare le pareti: massimizzare lo spazio e la creatività usando, ad esempio,  una lavagna, portaoggetti etc. è un ottimo modo per tenere ordine e per avere tutto a portata di mano. Le pareti sono anche utili per riporre scaffali per libri.

Pianificare la pulizia con il bambino: oltre il riordino dei giochi quotidiano è bene organizzare periodicamente le pulizie generali dei giochi che possono prevedere anche il donare qualche gioco che non si usa più. Dare un ruolo attivo al bambino nel processo di pulizia è un ottimo modo per responsabilizzarlo e anche per coinvolgerlo in un’attività che può rivelarsi anche divertente perché gli darà modo di passare in rassegna tutti i suoi giocattoli.