Come realizzare un angolo relax nel salotto? Ecco 5 consigli utili

Forse avrai già sentito parlare della “ricetta danese” per la felicità: arriva da Copenaghen il segreto per essere sempre felici, soprattutto nella propria casa, e si chiama hygge. Il termine in realtà non è facilmente traducibile nel nostro idioma, ma indica una sorta di filosofia della soddisfazione. C’è soddisfazione nel sorseggiare una tisana rilassante o leggere un libro, comodamente appollaiati su una poltrona relax in un angolo creato ad hoc nel proprio salotto? Assolutamente sì, ed ecco perché l’hygge è un concetto strettamente legato all’arredo di casa.

Realizzare un angolo deputato al relax nel salotto di casa è, infatti, un gesto d’amore verso se stessi e un progetto da non trascurare: avere a disposizione una sorta di rifugio dove dedicarsi ai propri hobby o semplicemente chiacchierare con degli amici o schiacciare un pisolino è fondamentale per scaricare lo stress che ogni giorno si accumula per la routine. Un’elegante chaise longue o una morbida poltrona relax sono perfette come protagoniste di questo spazio speciale.

Ecco 5 consigli per creare e arredare il tuo angolo relax in salotto!

  1. Crea la giusta atmosfera con luci e colori


Per rilassarsi e riposare gli occhi, le luci soffuse sono l’ideale. Per questo, per il tuo angolo relax sarà opportuno far cadere la scelta dell’illuminazione tra una piantana o – meglio ancora – una lampada abat-jour con cui regolare l’intensità della luce emessa. Si può scegliere una lampada dal design particolare, che funga anche da elemento di arredo, ma non solo: punta sulle candele, che rendono l’atmosfera più romantica e sofisticata e non dimenticare di scegliere le giuste tonalità di colore: la cromoterapia non sbaglia mai, preferisci i toni del verde, dell’azzurro e del viola.

  1. La seduta perfetta

Ma che relax sarebbe senza una comoda poltrona o una chaise longue dove distendere le gambe affaticate da una giornata che sembra essere durata anche troppo? La seduta è fondamentale per arredare il tuo angolo relax in salotto, anzi è la vera protagonista! Oggi le poltrone relax vanno per la maggiore: infatti, sono ideali anche per chi soffre di problemi alla schiena e per tutte le fasce di età ma bisogna scegliere con un certo criterio.

Basta tenere conto di alcuni criteri, come l’altezza della persona – i piedi, infatti, devono sempre poter toccare terra per evitare tensioni muscolari e godere del massimo comfort – e il peso, la batteria e il numero di motori che ne determinano il diverso meccanismo di movimento.

  1. Sfrutta una base d’appoggio

Non solo un elemento estetico, ma anche funzionale: per la tua zona relax occorrerà avere una base d’appoggio dove posare una rivista, un calice di vino e un piatto di stuzzichini oppure una bella pianta per rendere l’ambiente ancora più accogliente. Andrà bene un tavolino poco ingombrante, anche di quelli bassi, ma se vuoi che il tuo spazio sia anche un angolo studio allora sarà meglio pensare a una piccola scrivania – magari con le linee semplici e pulite dello stile scandinavo!

  1. Datti al decluttering

La confusione visiva, si sa, genera altrettanto caos mentale: per la realizzazione dell’angolo relax perfetto, la parola d’ordine è decluttering! Significa liberarsi di tutto ciò che è superfluo, riorganizzare gli spazi e mantenere in vista solo pochi ma simbolici oggetti – quelli più belli e che ti fanno apprezzare il poterli guardare. In fondo, per rilassarti hai bisogno di poco: un morbido cuscino, un plaid avvolgente e ciò che guida le tue passioni, che sia una radio per ascoltare la tua musica preferita o il tuo libro del cuore.

  • Arreda secondo le tue passioni

Quando si pensa alla zona relax si ha in mente il classico angolo da aperitivo in due, oppure una piccola nicchia dove accoccolarsi a fine giornata per un po’ di puro e sano ozio. Il tuo angolo speciale, però, deve riflettere e assecondare le tue passioni per soddisfarti e rigenerarti: se quindi hai la passione per lo yoga e la meditazione, porta pure nel tuo spazio un tappetino per gli esercizi, mentre se hai il pollice verde sarà perfetto un piccolo bonsai o una pianta come la lavanda o la sansevieria, che purificano l’aria.