COME ELIMINARE IL TARTARO DAI DENTI IN MODO DEL TUTTO NATURALE

Cos’è il tartaro? Si tratta di una placca batterica di colore giallo che si accumula e indurisce sullo smalto dei denti, in particolar modo vicino alle gengive ed è causato da vari motivi.

Quello principale è causato da un’alimentazione troppo acidificante, ricca di zuccheri, alimenti raffinati e grassi dannosi; molti credono che la sua comparsa sia dovuta ad una scarsa igiene dentale mentre se consumassimo molta frutta e verdura, questa non sarebbe poi così necessaria.

La prevenzione del tartaro è importante

Non si tratta solo di una questione estetica, il tartaro se non viene prevenuto o trattato, a lungo andare può provocare un’infiammazione delle gengive rischiando di causare una gengivite.

tartaro naturaleGli alimenti consigliati:

– Frutta e verdure crude ( mele, verdure a foglia verde come spinaci, rucola, bietole, lattuga ect…)

– Sesamo

– Stevia

– Acqua di mare che è un ottimo integratore rimineralizzante che aiuta a pulire e rafforzare i denti

– Coenzima Q-10 in caso ci sia la possibilità di una gengivite

– Argilla bianca, aiuta ad alcalinizzare l’organismo e il pH della bocca.


Sciacqui con olio

Gli sciacqui con l’olio di semi di girasole sono un ottimo metodo di cura, permettono di pulire la dentatura, di trattare problemi orali ed espellere tossine, nonché pulire la bocca in profondità. Si consigliano in caso di infezioni orali, problemi gengivali, placca dentale, denti scuri o deboli. Utilizzo esclusivamente orale.

Carbone attivo

Il carbone attivo è un rimedio perfetto per sbiancare i denti e pulirli, così come per prevenire le malattie orali, si trova nei negozi di prodotti naturali e nelle erboristerie, basta spazzolare i denti con questa polvere per pochi minuti. La cosa importante è che sia di origine vegetale e non provenga dal petrolio.

Acqua ossigenata e bicarbonato

L’acqua ossigenata è un grande sbiancante naturale e va usato ogni 10-15 giorni aggiungendo tre gocce sullo spazzolino; il bicarbonato di sodio è un altro antico rimedio per pulire i denti e aiuta a prevenire l’acidità. Si può usare per spazzolare delicatamente i denti un massimo di 2 volte al mese o una settimana si e una no, sempre diluito con acqua.

Infine è importante anche seguire una corretta igiene dentale:

– lavare i denti dopo ogni pasto per almeno 2 minuti, insistendo su tutti i denti e i molari

– usare un dentifricio possibilmente biologico e naturale

– usare il filo interdentale ogni sera prima di andare a dormire

– usare un collutorio orale.

FONTE