Come eliminare i cattivi odori della tubature in modo naturale

I cattivi odori in casa possono provenire dalle tubature del bagno e della cucina, anche se tutte le stanze sono pulite, l’odore di muffa può essere insistente e persistente; sicuramente, l’uso di deodoranti spray è la soluzione più veloce per coprire i cattivi odori ma non è una soluzione definitiva.

Come possiamo dire addio definitivamente ai cattivi odori?

Per prima cosa, cerchiamo di capire perché si formano i cattivi odori: quasi sempre si tratta di cattive abitudini che si mettono in pratica tutti i giorni ed influiscono negativamente su questo aspetto.

L’uso costante di detersivi e saponi sprigiona varie sostanze chimiche che aderiscono sotto forma di grasso alle tubature e col tempo favoriscono la formazione di cattivi odori. Trovare prodotti di buona qualità è difficile ma si possono diminuire le probabilità di generare tali odori, scegliendo quelli meno aggressivi.

L’acqua stagnante può formare in alcune aree delle tubature dei piccoli focolai di batteri e muffa, anche se è impossibile evitarlo, una pulizia profonda può essere d’aiuto per limitare il danno.

I giunti dei tubi del gabinetto, dei rubinetti e dei lavandini possono rovinarsi per via dell’umidità e della muffa, come risultato un odore di silicone che peggiora se lo si aggiunge a quello prodotto dai batteri.

Le tubature vecchie possono danneggiarsi con più facilità e creare l’ambiente perfetto per la proliferazione di batteri e lieviti; bisogna fare molta attenzione ai residui di cibo che si lasciano cadere nel lavandino, perché quelli sono la causa principale di cattivo odore e ostruzione.



Rimedio naturale cattivi odori tubature

Per pulire in modo naturale le tubature bisogna usare una semplice combinazione di bicarbonato di sodio e aceto bianco, che servono per eliminare i funghi, grasso accumulato e altre sostanze che provocano cattivi odori.

Ingredienti

  • ½ bicchiere di bicarbonato di sodio (100 gr)
    1 bicchiere di aceto bianco (200 ml)
    ½ litro d’acqua calda

Procedimento

Fare bollire mezzo litro d’acqua e prima che arriva ad ebollizione, aggiungere l’aceto bianco e mescolare per bene; mentre il composto bolle, aggiungere bicarbonato di sodio all’interno della tubatura da pulire.

Ritirare dal fuoco l’acqua con l’aceto e versarla nel lavandino affinché si unisca all’interno della tubatura con il bicarbonato, si avrà una reazione effervescente immediata assolutamente normale.

Mettere un tappo nel lavandino per evitare che cadano acqua e sostanze varie, poi lasciare agire una notte intera per ottenere risultati migliori. Ripetere questo rimedio una volta alla settimana per mantenere lontani i cattivi odori in modo naturale e con pochi costi.

Fonte:  http://viverepiusani.it/eliminare-cattivo-odore-tubature/