Come conservare gli alimenti nel frigorifero

Spesso, molte persone conservano i cibi e le bevande nel proprio frigorifero senza seguire una disposizione corretta ma del tutto casuale. In realtà oltra a ottimizzare gli spazi utili, sarebbe buona cosa osservare un certo schema di conservazione a seconda del tipo di alimento.

Per esempio, la carne deve essere riposta sul ripiano più freddo della cella, mentre i formaggi devono essere avvolti con della pellicola o con dei fogli di carta da frigo. In poche parole, per conservare correttamente e a lungo un alimento, non basta riporlo nel vano giusto ma occorre proteggerlo adeguatamente, meglio se utilizzate un apposito contenitore.

Ricordate che sbagliando la disposizione di uova, yogurt, carne, pesce e altri cibi nel frigorifero, potreste compromettere seriamente la conservazione dei prodotti, accelerando il loro processo di deterioramento.

Corretta sistemazione degli alimenti in frigo

Come abbiamo visto, per preservare al meglio gli alimenti, non basta avere in casa il miglior frigorifero, ma è necessario proteggerli con pellicola, alluminio oppure riporli in appositi contenitori ermetici. In questo modo l’aroma, la fragranza e la freschezza del cibo si conservano meglio.

Di seguito vi suggeriamo alcuni metodi che potranno tornarvi utili.

1 – Gli affettati

Gli affettati, una volta aperti devono essere conservati sempre nelle stesse confezioni fornite dal negoziante, in quanto si tratta di incarti speciali che sono in grado di salvare la freschezza del prodotti.

2 – I formaggi

Generalmente formaggi e latticini devono essere protetti con degli appositi fogli di carta da frigorifero; diversamente è possibile utilizzare delle vaschette in plastica o in vetro, munite di chiusure ermetiche. Una volta sigillati, questi prodotti devono essere riposti sui ripiani più alti del frigorifero, ovvero nella zona con il livello medio di refrigerazione.

Ricordate inoltre che i formaggi freschi, lo yogurt e il latte, sono alimenti che una volta aperti, devono essere consumati entro tre giorni.

3 – I salumi

Anche i salumi devono essere conservati nella carta per alimenti fornita dal negoziante e devono essere riposti sullo stesso ripiano dei formaggi.

4 – La carne

La carne dovrebbe essere sistemata sul ripiano che si trova sopra al cassetto delle verdure. Ricordate che prima di essere conservata nel frigorifero, questa deve essere richiusa in appositi sacchetti per alimenti, onde evitare la diffusione di cattivi odori e la contaminazione del cibo stesso.

Solitamente la carne bovina di grosso taglio dura due o tre giorni in frigo, mentre se viene macinata, deve essere consumata entro le 24 ore. Se invece decidete di surgelarla, potete conservarla nel freezer fino a sei mesi.

5 – Il pesce

Se volete conservare del pesce fresco in frigorifero, pulitelo delle interiora e inseritelo in un sacchetto per alimenti, tenendo a mente che deve essere consumato entro 24 ore. Se invece desiderate conservarlo per un periodo più lungo, riponetelo nel freezer.

6 – Le uova

Generalmente le uova possono essere conservate in frigo dai 20 ai 30 giorni. Riponetele negli appositi portauova presenti nello sportello interno del frigorifero e ricordate di controllare sempre la scadenza.

7 – La verdura e la frutta

Il frigorifero è dotato di appositi cassetti che servono a conservare la frutta e la verdura. Di solito questi vani sono ubicati nella parte bassa del frigo. Ricordate che è preferibile riporre tali alimenti dentro dei sacchetti di carta prima di conservarli al fresco.

8 – I cibi in scatola

Per conservare bene i cibi in scatola una volta aperte le confezioni, il contenuto dovrebbe essere versato dentro degli appositi contenitori per alimenti. Leggete sempre le etichette dei prodotti, per capire per quanti giorni possono essere conservati dopo essere stati aperti.

Come utilizzare il frigorifero evitando gli sprechi

Innanzitutto controllate periodicamente che il frigorifero funzioni correttamente ed effettuate dei regolari interventi di manutenzione, pulizia compresa. Ricordate che gli scomparti presenti all’interno della porta del frigo sono ideali per conservare i prodotti che hanno bisogno soltanto di una lieve refrigerazione, come per esempio: le bibite, le salse, le uova e il burro.

Per ciò che concerne gli avanzi di cibo, vi suggeriamo di posizionarli sui ripiani centrali e su quelli più alti. Ovviamente questi devono essere riposti in contenitori ermetici e non devono essere assolutamente caldi, onde evitare di danneggiare l’elettrodomestico.

Ricordate che il latte, i latticini e il riso tendono ad assorbire tutti gli odori, pertanto devono essere ben sigillati prima di essere conservati al fresco.