Come arredare un loft

Il loft è una soluzione abitativa che, dopo aver preso piede negli USA negli anni ‘70, ha acquisito popolarità in tutto il mondo. Decisiva a tal proposito è stata senza dubbio la serie Friends. Molto amato dai giovani, nel momento in cui deve essere arredato richiede l’attenzione ad alcuni aspetti importanti. Quali sono? Scopriamoli assieme nelle prossime righe di questo articolo.

Open space? Sì, grazie!

Uno dei must dell’arredamento del loft riguarda senza dubbio la scelta dell’open space salotto-cucina. Come gestirla al meglio? Puntando al minimal. Chi pensa che questo approccio all’arredamento sia banale, può tranquillamente cambiare idea.

Arredare l’open space di un loft puntando al minimal significa, per esempio, dare spazio alle pareti bianchi, in alcuni casi anche con mattoni a vista. In questo caso, può rivelarsi molto utile scegliere un divano di colore nero in pelle, accanto al quale posizionare tavolini moderni da salotto dalle linee pulite (un’ottima idea al proposito prevede il fatto di scegliere complementi in vetro, che quasi si perdono nello spazio).

Quando realizzare un’area soppalcata e come arredarla

Chi organizza gli interni di un loft, si trova spesso ad avere a che fare con la scelta relativa alla creazione di un soppalco. La situazione che si presta meglio alla sua realizzazione riguarda il caso dei soffitti che hanno un’altezza superiore ai 5 metri.

Una volta che è stato creato, come lo si può arredare? Tutto dipende dalla destinazione che si ha intenzione di dare allo spazio. Nel caso in cui, per esempio, si dovesse decidere di destinare il soppalco a camera da letto, nelle situazioni in cui si ha poco spazio una buona idea può essere quella di optare per i cassettoni bassi.

Chi ama l’arredamento minimal e vuole riproporlo in zone diverse dal salotto- cucina, può optare per la sistemazione di un futon (ovviamente bisognerà gestire l’igiene dei pavimenti con estrema attenzione).

Per quanto riguarda l’illuminazione dello spazio soppalcato del loft, tra le principali alternative troviamo indubbiamente il lucernario, perfetto nei casi in cui si ha a che fare con un’area soppalcata particolarmente bassa. Da non dimenticare sono anche le applique e le lampade da tavolo, per non parlare delle strisce a LED, che possono essere chiamate in causa per dare un ulteriore tocco innovativo allo spazio.

Come dividere gli spazi

Nel momento in cui ci si trova ad arredare un loft, tra gli aspetti sui quali è naturale soffermarsi troviamo le soluzioni per dividere gli spazi. Riflettere su questo aspetto significa prendere in considerazione dei veri e propri elementi d’arredo. Per rendersene conto, basta ricordare la possibilità di scegliere porte a vetri, ma anche pareti in cemento vetrato, grazie alle quali è possibile trovare una quadra perfetta tra il passaggio della luce e la resa estetica.

Altri consigli

Si potrebbe andare avanti ancora tanto a parlare delle dritte che permettono di rendere unico l’ambiente del loft. Quando si tratta di dare allo spazio quel tocco estetico che stupisce sempre, un’idea interessante consiste nel focalizzarsi sugli specchi. Le alternative a tal proposito sono numerose! Si può parlare dello specchio rettangolare di grandi dimensioni da appoggiare a terra in camera da letto o in salotto, ma anche di specchi più piccoli da appendere al muro anche uno vicino all’altro.

Non aver paura di dare spazio alla creatività e di decidere, per esempio, di dedicare un’intera parete a un murales. Tornando un attimo all’ambiente living, facciamo presente l’importanza di scegliere bene le lampade a sospensione, optando, per esempio, per soluzioni con porta lampada in metallo e in stile industrial.