Colon irritabile? Prova il decotto a base di malva e l’infuso di melissa

tisana

La sindrome del colon irritabile, caratterizzata da diarrea, stipsi e crampi, peggiora in primavera si può curare con due piante, la malva e la melissa.

Malva

Questa patologia purtroppo è un disturbo sempre più frequente, le cause possono essere lo stress, ritmi di vita frenetici, ansia insieme ad un eccessivo consumo di caffè, bevande gassate, alcolici causano episodi di stipsi o diarrea, crampi al basso ventre e a volte anche muco nelle feci.

Questo disturbo possiamo curarlo con dei rimedi naturali, con la malva, ad esempio, un’erba dalle proprietà altamente antinfiammatorie e calmanti, conferiscono un’azione lenitiva sulle mucose infiammate. Quest’ultime sono i tessuti che rivestono i nostri organi, cavi e canali che collegano l’organismo con l’esterno, come naso, bocca, gola, vie urinarie, intestino.  Le mucose sono tutti quei tessuti che rivestono internamente gli organi cavi e i canali che collegano l’organismo con l’esterno, come bocca, naso, gola, intestino, vie urinarie.

La malva agisce sull’intestino irritato con una doppia attività: antinfiammatoria e regolarizza l’evacuazione. La malva ha anche un’azione lassativa ma non è aggressiva, la pianta è per questo consigliata ad anziani e bambini.

Decotto di malva

Se si soffre di colon irritabile o di infiammazioni dovrebbe come abitudine giornaliera preparare ogni sera un decotto di malva, radici. Mettere in acqua fredda 30 gr di radici, portare ad ebollizione per 7/8 minuti e lasciarle in infusione per una decina di minuti, filtrare il decotto mentre è ancora caldo. Si può degustare con un pò di miele per renderlo più dolce.


Anche in cucina vengono usati i germogli, le foglioline e i fiori freschi, si possono preparare gustose insalate dalle proprietà depurative.

 

Melissa

Se il disturbo del colon irritabile si dovesse presentare con crampi e spasmi più dolorosi, si può associare la melissa alla malva. Di questa pianta è bene utilizzare le foglie, sono ovali e dentellate, se le strofinate tra le dita emanano un odore come di limone. Le foglie di melissa infatti contengono un olio essenziale, tannini e mucillagini, principi attivi che per questo vengono usate in questa fastidiosa sindrome. La melissa è un calmante naturale, riduce gli spasmi e rimuove gli accumuli di gas del tubo digerente, specie quando si mangia in maniera frettolosa e pesante. Per i crampi bisogna berla ogni giorno.

Infuso di melissa

L’infuso di melissa: mettere un cucchiaino di foglie e fiori essiccati di melissa per 10 minuti in una tazza di acqua calda e berlo due volte al giorno dopo i pasti. Questo infuso è efficace anche contro il mal d’auto, la sua attività calmante riduce al minimo i disturbi provocati dallo spostamento in automobile. Questo infuso è inoltre consigliato a chi deve affrontare un esame, una prova importante e accusa crampi allo stomaco.