Colesterolo alto? Ecco la dieta che fa per voi

Chi soffre di colesterolo alto deve far attenzione a cosa mangia e seguire vari accorgimenti alimentari e dietetici che sono importanti per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue; inoltre, bisogna tenere sotto controllo il peso ed evitare alcuni cibi. Ecco le regole d’oro per chi soffre di colesterolo:

Bisogna bere molto, almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, evitare alcolici compresi vino e birra, mangiare ad intervalli regolari e programmare due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Mai saltare i pasti.

E’ molto importante variare gli alimenti e non magiare sempre la stessa cosa; evitare piatti pronti o ricchi di grassi, non eccedere nei condimenti, utilizzare le spezie e gli aromi per insaporire le pietanze.

Non eccedere nel consumo di zucchero o di alimenti con troppo zucchero; torte e biscotti meglio se fatti in casa, preferire prodotti di farina integrale e non associare prodotti integrali con latticini. Evitare il pane condito, consumare solo pane fatto con farina, acqua, lievito e sale.

Comprate solo prodotti con non hanno più di 16 g di grassi per 100 gr di prodotto; limitate i grassi, per i condimenti scegliete l’olio extravergine di oliva a crudo. Da evitare assolutamente burro, margarina, olio di semi vari e strutto. Ok sugo fresco, ketchup, la mostarda e la maionese light possono essere usate con moderazione.

Scegliete sempre la parte più magra della carne e togliete il grasso visibile; il pollo va mangiato senza pelle. Evitate carni grasse, le frattaglie, la pancetta, zampone, wurstel, cotechino e salsiccia.

Va bene il cavallo, il petto di pollo e di tacchino, il coniglio, il vitello,il  manzo e la parte magra del maiale. Limitare gli insaccati, ma va bene consumare prosciutto crudo, bresaola e speck.


Sì a latte scremato o parzialmente scremato, ricotta vaccina, scamorza, mozzarella, parmigiano, yogurt magro. No a latte intero, pecorino, asiago, provolone stagionato, gorgonzola, taleggio, caciocavallo, groviera, robiola, panna, mascarpone, yogurt intero.

Non consumare le uova più di due volte a settimana, evitate di mangiarle fritte o a frittata. Il pesce va consumato almeno due volte a settimana, Ok al merluzzo, nasello, sogliola, spigola, trota, seppia, orata, dentice, tonno al naturale. No a frutti di mare, molluschi, crostacei, baccalà, stoccafisso, anguilla, salmone e a tutto il pesce più grasso.

Consumare una porzione di verdura due volte al giorno, meglio cruda. Le patate vanno mangiate al posto della pane e della pasta e non sono verdura. Mangiare due porzioni al giorno di frutta. No alla frutta secca o sciroppata, all’avocado, banane e uva.

I legumi sono un ottimo sostituto della carne e possono essere consumati freddi, in insalata, o come zuppe, anche in associazione a pasta e riso.

Per i dolci, si al gelato alla frutta senza panna, si ai ghiaccioli e ai budini di latte scremato. No ai dolci elaborati, alle merendine, brioche e cornetti. Si alla marmellate con poco zucchero, al miele, alla polvere di cacao e al cioccolato fondente. No a crema di cioccolata, cioccolatini farciti, cioccolato con nocciole.

Potete bere tè, caffè, orzo e tisane con un solo cucchiaino di zucchero.

Come cuocere i cibi?

Si ai ferri, alla brace, al vapore, alla griglia, al forno al sale, bollito, al limone. No alle fritture e ai soffritti.