Chiede al parrucchiere di fare “qualcosa di diverso” quando torna a casa i suoi non la riconoscono

I capelli grigi sono solo una delle tante cose che diventano realtà man mano che si invecchia. La vecchiaia è molto meno divertente di quanto chiunque possa immaginare. È anche un momento di libertà, di pace e di celebrazione di una vita ben vissuta. Ma solo perché sei più vecchio non significa che devi rinunciare a divertirti!

Susan ha recentemente detto a suo marito che stava pensando di ottenere un nuovo look. Così ha deciso di aiutarla ad entrare in contatto con The Makeover Guy, Christopher Hopkins.

Abbiamo descritto le incredibili trasformazioni di Hopkins molte altre volte, e questo è altrettanto sorprendente! Susan non aveva idea di cosa fosse dietro l’angolo per lei.

Ha viaggiato con sua sorella per visitare Hopkins dalla sua città natale nel Wisconsin. Susan desiderava disperatamente un grande cambiamento nel suo aspetto e Hopkins era felice di accontentarla!

Per prima cosa, analizzò il suo sguardo e si diede del tempo per pensarci su. È davvero un artista tanto quanto un cosmetologo e queste cose non accadono subito – ci vuole tempo.

Susan ha una personalità straordinaria e un comportamento amichevole, ma Chris ha sottolineato che i suoi capelli non corrispondevano affatto a quello. È vero, il grigio triste toglie di certo la sua natura felice e questo è solo un crimine.

Hopkins fa miracoli, ma Susan non ha bisogno di nulla di troppo drastico. È una donna molto attraente, ma vuole solo tirare fuori il meglio dei suoi clienti.

Avrebbe potuto rimanere attaccato a un semplice marrone o biondo, ma Hopkins aveva in mente qualcosa di speciale per questo importante cliente. Decise di tingerle i capelli di un rosso acceso e luminoso e non poteva essere più felice!

I suoi capelli ricci e riccioluti si trasformarono in un bel rosso vivace e presto fu il momento del taglio stesso. Ma prima, si sistemò le sopracciglia perfettamente. Sta già arrivando! 

“È meraviglioso, e tutti qui al Revamp sono stati davvero incredibili. È meglio, cento volte più di quanto avessimo mai immaginato! Grazie mille, “dice a Hopkins una volta che ha finito con il suo capolavoro.

“Sarà un processo lungo da imparare e incorporare”, continua Susan, descrivendo il complicato processo stilistico che hanno attraversato. “Ho la sensazione che avremo bisogno di tornare per assistenza ripetuta e correttiva.”