Le Iene annunciano: Chico Forti tornerà in Italia, tutti esultano ma non è proprio come sembra

E’ di poche ore fa e sta facendo letteralmente il boom sui social la notizia della liberazione di Chico Forti, i post su Facebook, Instagram e Twitter stanno spopolando e riempendosi di migliaia di like e approvazione da parte di coloro che per mesi hanno seguito la triste vicenda dell’italiano arrestato a Miami.

E’ lo stesso ministro degli esteri Luigi Di Maio che lo annuncia: “Chico Forti tornerà in Italia”. La storia di Chico è venuta a galla grazie al programma di Italia 1 Le Iene, Forti, 61 anni, è detenuto in un carcere di massima sicurezza di Miami ormai da più di venti anni, dal 15 giugno 2000, è stato condannato all’ergastolo per un delitto del quale si è sempre professato innocente.

“Ho una bellissima notizia da darvi: Chico Forti tornerà in Italia. L’ho appena comunicato alla famiglia e ho informato il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio”, dice Di Maio su Facebook. “Il Governatore della Florida ha infatti accolto l’istanza di Chico di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione di Strasburgo e di essere trasferito in Italia”, aggiunge il ministro degli Esteri.

“Sono personalmente grato al Governatore DeSantis e all’Amministrazione Federale degli Stati Uniti. Un ringraziamento speciale al Segretario di Stato Mike Pompeo, con il quale ho seguito personalmente la vicenda e con il quale ho parlato ancora nel fine settimana, per l’amicizia e la collaborazione che ha offerto per giungere a questo esito così importante”, “Il Governo seguirà ora i prossimi passi per accelerare il più possibile l’arrivo di Chico. Erano vent’anni che aspettava questo momento e siamo felici per lui, per i suoi cari, per la sua famiglia, per tutta la città di Trento. È un momento commovente anche per noi”. “Il prossimo ritorno in Italia di #ChicoForti è davvero una bella notizia”.

Ritorno in Italia non troppo semplice

Tutti lo credono libero finalmente così da tornare in Italia dalla propria famiglia ma non è proprio così, è la dottoressa Roberta Bruzzone dalla sua pagina Facebook che frena gli entusiasmi scrivendo un post:

Chico Forti ha ottenuto il trasferimento in Italia dove finirà di scontare la condanna ricevuta in America. A questo punto non sarà più possibile tentare la via della revisione del suo processo e dimostrare in un’aula di giustizia la sua innocenza. E questo è un vero peccato visti tutti gli elementi che ho raccolto in questi anni a suo favore e che ho pubblicato nel 2013 nel mio libro dedicato al caso “il grande abbaglio”. Certo, ora almeno potrà godere maggiormente della vicinanza dei suoi cari. Si conclude così la sua vicenda giudiziaria.”

Quindi Chico Forti torna sì in Italia ma per continuare a scontare la sua pena, questo ha un pò bloccato l’incontenibile gioia di tutti quanti, infatti tante persone hanno commentato e suggerito come poter risolvere una volta per sempre la questione e ridare all’uomo la libertà che merita.

C’è perfino chi invoca la grazia dal Presidente della Repubblica, intanto un grande passo è stato fatto, tornare in Italia anche per scontare la pena gli darà sicuramente la possibilità di avvicinarsi ai propri cari, famiglia, amici, che da anni si battono per dimostrare la sua innocenza.

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Nessuna descrizione della foto disponibile.