Chellie: la moglie gelosa che non riuscì a smettere di piangere dopo aver fatto visita a suo marito in ufficio

A volte le donne per natura tendono ad essere un pò gelose, a volte non riusciamo a capire perchè  il nostro partner decide di lavorare tante ore anche quando non c’è un bisogno economico così forte e chiediamo il motivo per cui preferisce passare più tempo lì che in casa. Questo è successo a una donna del Texas. Non capiva perché suo marito passasse ore e ore al lavoro dopo che la sua giornata era finita. Ancora più consapevole del fatto che ha avuto un duro lavoro che potrebbe logorarsi molto emotivamente.

Jack si dedicava al lavoro sociale e forniva aiuto e sostegno ai minori in situazioni di emergenza. Un giorno sua moglie decise di spiarlo, poiché non riusciva a capire perché vivesse praticamente nel suo ufficio. Quando è arrivato, ha trovato Jack in un modo che non avrebbe mai immaginato, così ha deciso di scattare una foto e condividerla sui social network, accompagnata dal seguente messaggio che ho trovato molto commovente.

“Mio marito Jack è il supervisore del dipartimento dei servizi per la famiglia e l’infanzia. Lui, insieme a uno staff grande e preparato, svolge un lavoro poco apprezzato ma molto soddisfacente, che merita più riconoscimento perché ritengo che abbiate bisogno di qualcuno molto speciale come lui per farlo. Tuttavia, i lavoratori e i ricercatori di solito non riconoscono il loro lavoro quando succede qualcosa di buono, ma se vengono attaccati quando qualcosa per ragioni al di fuori di loro è sbagliato, il che determina che non è giusto. L’ho scoperto, dopo che la tutela di questo bambino è stata assegnata allo Stato, ed è stato affidato ad una famiglia, ma si doveva attendere. Mio marito ha dovuto fare ore in più per stare con lui e prenderlo in braccio, cosa che non sapevo e, dopo averlo scoperto, mi ha fatto provare ancora più amore per lui, per la sua bontà e umanità. Quando sono arrivata in ufficio, ho trovato questa immagine così toccante … “

È rimasto lontano dalla sua famiglia perchè è stato necessario mantenerlo calmo, poiché era agitato. Non è necessario dire che hanno condiviso un momento molto speciale … perché l’immagine dice più di mille parole.
In un mondo di odio, furia, discussioni a favore e contro l’uso di armi, scheramaglie tra i politici, ci sono bambini che lottano per sopravvivere e molti che vogliono solo una famiglia che li ama.  

La foto che ho deciso di condividere riflette perfettamente l’amore e la compassione di questi lavoratori , che passano inosservati da molti. Mio marito Jack ha fatto gli straordinari per tenere il bambino ed è arrivato due ore prima della sua giornata di lavoro. Il suo obiettivo era quello di assicurarsi che il bambino ricevesse cure adeguate e si sentisse protetto. Ora che lo so, mi sento estremamente orgoglioso del marito che ho scelto. “

Quest’uomo senza dubbio, così come lo staff del Dipartimento di attenzione alla famiglia e ai bambini meritano applausi da parte di tutti, una bella opera degna di riconoscimento.