C’è posta per te, pubblico in studio senza mascherina e nessun distanziamento sociale? Le possibili spiegazioni

Su canale 5 è tornato l’atteso programma di Maria De Filippi, C’è Posta Per Te, la prima puntata dell’anno è stata un successo assoluto, come riferisce il fatto quotidiano, la nota trasmissione non conosce rivali in termini di share, oltre 6 milioni di spettatori a guardare il programma, battendo sotto tutti i punti di vista il principale rivale, Affari Tuoi con Carlo Conti.

Un inizio coi fiocchi, dato anche dalle partecipazioni di ospiti di tutto rispetto quali Sabrina Ferilli, Luca Argentero e Can Yaman.

Ma durante la visione del programma, molti utenti sui social iniziarono ad avere qualche dubbio.

Dove sono le mascherine? E il distanziamento sociale?

In effetti, durante il programma, nessuno del pubblico rispettava le attuali normative anti covid, niente mascherine, il distanziamento sociale era dato soltanto da un plexiglass che divideva ciascuno, ma secondo molti, questo non era per nulla sufficiente.

Nella bufera persino i postini del noto programma, anche loro senza mascherina mentre dovevano consegnare la lettera al destinatario.

Possibili spiegazioni

Secondo alcune fonti, queste puntate di C’è Posta Per Te, sono state girate tra settembre e ottobre, periodo in cui il covid non aveva un alto tasso di contagio come i giorni nostri, inoltre il pubblico, gli ospiti e i protagonisti sono tutti sottoposti a un test rapido prima della registrazione del programma. Infine gli abbracci fra i parenti sono permessi perché considerati congiunti.

Quindi possiamo aspettarci le prossime puntate con queste piccole “precauzioni” anti covid.