CAUSE, SINTOMI E RIMEDI NATURALI DELL’ACUFENE

L’acufene è un disturbo della capacità uditiva, si soffre quando si percepiscono rumori, sottili fischi, ronzii, suoni fastidiosi, si tratta per la maggior parte di rumori creati all’interno del nostro corpo o sono percezioni di rumori esterni che non esistono, l’acufene può manifestarsi a qualsiasi età tra uomini e donne.

Le cause

Non sono ancora chiarissime le cause che scatenano l’acufene, probabilmente è un problema causato dalla combinazioni di diversi fattori che si presentano tutti insieme e favoriscono lo sviluppo del disturbo, E’ possibile stabilire con sicurezza però che l’acufene deriva da un malfunzionamento dell’apparato uditivo a causa di problemi come traumi o lesioni del nervo acustico o della chiocciola che trasforma gli impulsi sonori in quelli nervosi, il suono quindi arriva in modo distorto al cervello che elabora il segnale in modo sbagliato causando disturbi come quello appunto dell’acufene.

fischio-orecchio-cure

Fra le cause possibili che sono state attribuite a questo problema ci sono:

i rumori forti, l’esposizione ai rumori forti può distruggere le cellule cillate, sono quelle che inviano gli stimoli al nervo acustico, questa distruzione rende impossibile una corretta percezione dei suoni, la distruzione di queste cellule è irreversibile perchè una volta colpite non guariscono e non si ricreano, L’acufene può essere permanente, a volte i rumori troppo forti provocano danni fastidiosi ma solo per un breve periodo di tempo.

Le patologie delle articolazioni a livello mandibolare, dell’apparato circolatorio, vertebrali e neurologiche possono influire sul normale funzionamento dell’apparato uditivo.

I sintomi dell’acufene

Si manifestano come un disturbo nella percezione dei suoni, l’orecchio, o le orecchie, percepiscono un ronzio, uno stridore, un fischio, tintinnio, soffio, sibilo a volte pulsazioni, l’acufene può essere intermittente o costante e può essere un rumore debole o molto forte, quando è pulsante si tratta di un suono che va di pari passo con il battito cardiaco.



Cure

Fino a on molto tempo fa si pensava che l’acufene non si potesse curare, oggi esistono invece tecniche efficaci che possono riequilibrare l’udito eliminando i rumori fastidiosi percepiti, l’80% degli acufeni oggi è curabile. Le terapie mediche sono diverse e per questo vi consigliamo di consultare il vostro medico anche se, dopo aver provato qualche rimedio naturale che vi elencheremo di seguito il problema dovesse ripresentarsi o aumentare.

 OLI NATURALI PER RIMUOVERE IL CERUME

Non si tratta di un olio vero e proprio ma l’aceto di mele può essere usato per trattare qualsiasi infezione, può essere usato per trattare ogni infezioni grazie alle sue proprietà antiinfiammatorie.

Mescolate due cucchiaini di aceto di sidro di mele con un poco di miele in un bicchiere d’acqua, bevete il composto due o tre volte al giorno fino a quando la sensazione del ronzio va a diminuire.

Il secondo rimedio naturale che vi proponiamo è quello a base di olio di senape, è in grado di migliorare la circolazione sanguigna sensibilmente e stimolare il sistema immunitario, le sue funzioni anti fungine e anti batteriche contrastano le possibili infezioni all’orecchio e forniscono un supporto valido nel rimuovere l’accumulo di cerume.
Scaldatene un pò in un forno a microonde e mettine qualche goccia nell’orecchio interessato lasciate agire per cinque o dieci minuti inclinate la testa nel lato opposto per far scivolare meglio l’olio, il cerume a questo punto si sarà ammorbidito, quindi rimuovetelo in tutta sicurezza, ripetete il procedimento per un paio di giorni una volta al giorno.

Con la soluzione salina, libera il passaggio con questa soluzione, uno dei rimedi naturali migliori contro l’acufene, perfetta per liberare i passaggi nasali e drenare i fluidi responsabili del ronzio alle orecchie.

 

FONTE

PER MAGGIORI INFORMAZIONI GUARDA I CONSIGLI DEL Prof. Giancarlo Cianfrone, Responsabile del Centro Acufeni del Policlinico Umberto Primo di Roma, GUARDA IL VIDEO