Cause e rimedi naturali contro il prurito intimo

Sentire il prurito nella zona genitale è parte della vita di molte donne, ma non è normale. Sebbene non sia sempre un segno di una grave malattia, è sempre importante andare dal ginecologo per scoprire da dove proviene il problema. Dopo la consultazione e le raccomandazioni è possibile utilizzare i rimedi casalinghi contro il prurito alla vagina, nel tentativo di alleviare i sintomi

Scopri quali sono i migliori e anche come prevenire questo fastidio.

Il prurito vaginale può accadere per allergie, candidosi , vaginosi batterica o malattie sessualmente trasmissibili. Ogni causa ha bisogno di diversi trattamenti ginecologici per la guarigione. I rimedi casalinghi per il prurito nella vagina sono basati su erbe lenitive, anti-infiammatorie, antifungine e battericide, che intensificheranno l’esito del trattamento.

1. Infusione di rosmarino, timo e salvia

Il rosmarino è analgesico e anti-infiammatorio. Il timo è un antibiotico naturale, battericida e antisettica. Salvia è altamente raccomandato per i problemi di salute delle donne. Quindi, questa infusione è uno dei rimedi domestici più potenti per il prurito nella vagina. Avrai bisogno di:

ingredienti

Acqua: 400 millilitri;
Rosmarino secco: 1 cucchiaino;
Timo secco: 2 cucchiaini;
Salvia secca: 1 cucchiaino.

Modalità di preparazione

  1. Prima metti a bollire l’acqua. Non appena bolle, spegni il fuoco;
  2. Quindi, mettere tutte le erbe all’interno, abbassarlo con un coperchio e attendere fino a quando non dura, circa 20 minuti;
  3. Metti la spremuta infusa in una ciotola e fai un bagno per sedersi direttamente nella zona in cui si trova il prurito, fino a quando l’acqua non si raffredda.

2. Tè di pompelmo

Questa pianta medicinale agisce come un antisettico, battericida e anti-infiammatorio. Si raccomanda di trattare vari problemi nel sistema riproduttivo femminile e maschile. Questa volta farai un po ‘di tè da bere. Ecco come è facile preparare:

ingredienti

Acqua: 1 tazza (tè);
Foglie essiccate di pompelmo: 2 cucchiaini.

Modalità di preparazione

  1. Metti a bollire l’acqua, può essere nel microonde;
  2. Quindi mescolare le foglie nell’acqua, infornare e lasciare finché non è caldo da bere;
  3. Colare il tè e bere. Prepara quelli freschi da 3 a 4 volte al giorno.

3. Kefir e altri probiotici

I cibi probiotici sono molto importanti nel bilanciare il microbiota vaginale e intestinale. Quando c’è squilibrio si verificano malattie come la vaginosi batterica, così oltre a alleviare il prurito, aiutano a mantenere la salute. L’ideale è avere l’abitudine di consumare probiotici ogni giorno e non solo quando si hanno sintomi.

Il kefir è uno dei più potenti alimenti probiotici, essendo una vera e propria fonte di batteri buoni per il corpo. Inoltre ha anche altri alimenti fermentati, come yogurt naturale , crauti e kombucha. Includere questi alimenti nella vostra routine.

4. Aceto di sidro di mele

L’aceto è molto più di un condimento per il cibo, è anche uno dei rimedi domestici per il prurito nella vagina. Questo è un battericida, antisettico e antifungoso usato per vari scopi. Avendo un pH acido, vaginale, aiuta a combattere i funghi e i batteriche causano il prurito.

Per fare il bagno, fai bollire alcuni litri d’acqua che si adattano in una ciotola pulita, nella quale ti siedi. Quando l’acqua è tiepida, aggiungi mezza tazza di aceto di sidro di mele, mescola e siedi senza mutandine in modo che il liquido tocchi la vagina. Non c’è bisogno di spingerlo dentro, basta sedersi in quell’acqua finché non si raffredda.

Ripeti questo bagno tre volte al giorno. Se dopo alcuni giorni non ti senti sollevato, torna dal medico, perché il problema potrebbe richiedere un trattamento più forte per essere curato.

5. Infusione di calendula

Calendula è un altro dei rimedi casalinghi per il prurito nella vagina, in quanto questa pianta aiuta ad alleviare i sintomi della candidosi e vari altri problemi di salute. Puoi acquistarlo disidratato in farmacia, facendo uso dell’intera pianta.


Per fare un infuso di calendula basta mettere 2 cucchiai di pianta in 1 tazza di acqua bollita e affogare per fare l’infusione. Quindi si tratta solo di sforzarsi e berne mezza tazza al mattino e mezza prima di notte.

6. Bagno per la vasca di calendula

Puoi anche fare un bagno seduto, che sarebbe una quantità maggiore di tè per riempire una ciotola. Ecco come:

  1. Fai bollire 4 litri d’acqua che si adatteranno in una bacinella sterilizzata e farai un bagno in cui ti siedi;
  2. Aggiungere ½ tazza di calendula, spegnere il fuoco e coprire;
  3. Quando l’infuso è caldo, siediti senza mutandine nell’intenzione che il liquido entri in contatto con la vagina;
  4. Non devi spingerlo dentro, basta sederti in quell’acqua finché non si raffredda;
  5. Ripeti questo bagno tre volte al giorno.

7. Sedile da bagno con foglia di guava

Per il prurito da candidosi o tricomoniasi, prendere un bagno di foglie di guava:

  1. Metti a bollire 3 litri d’acqua e poi spegni;
  2. Aggiungere 30 grammi di foglie di guava all’acqua e lasciare in infusione per 3 minuti;
  3. Coe dopo aver agghiacciato e fatto una doccia per almeno 15 minuti;
  4. Lavare l’area all’esterno e asciugare bene;
  5. Ripeti la procedura con un nuovo bagno 3 volte al giorno.

8. Succo di carota con sedano

Questo succo, oltre a contribuire a rafforzare l’immunità, è un’ottima scelta tra i rimedi casalinghi per il prurito nella vagina per la corretta igiene del tratto urinario.

ingredienti

Carota : 1;
Seta : 1 gambo;
Acqua : 300 ml

Modalità di preparazione

  1. Lavare bene le carote e il sedano;
  2. Togliere la buccia dalla carota e tagliarla a cubetti;
  3. Sbatti nel frullatore con gli altri ingredienti;
  4. È meglio non sforzarsi per assorbire tutti i benefici delle verdure;
  5. Prendilo per una settimana, prima di pranzo e anche dopo vai dal ginecologo.

9. Tè con aglio

L’aglio è eccellente per combattere batteri, funghi e persino virus, oltre a rafforzare il sistema immunitario. Prepara questo tè, da trattare dall’interno.

ingredienti

Acqua : 1 tazza (tè);
Aglio : 1 spicchio.

Modalità di preparazione

  1. Aggiungere l’acqua e l’aglio schiacciato a ebollizione;
  2. Quando bolle, attendi 2 minuti e spegni;
  3. Cuocere la padella e lasciar sciogliere;
  4. Filtrare e bere ancora caldi, non riscaldati.

Consigli per prevenire il prurito nella vagina

Anche se i rimedi casalinghi per il prurito nella vagina sono efficaci, niente di meglio che non sentire il prurito. Non è sempre impossibile da evitare, ma ci sono modi per prendersi cura e prevenire i problemi di salute che causano il prurito a sviluppare nel vostro corpo.

1. Prenditi cura della tua igiene intima

Cambia mutandine ogni giorno, mantieni pulite le mutandine e non lasciarle mai asciutte in bagno o in ambienti umidi e umidi. Evitare l’uso frequente dei tamponi o per molte ore.

2. Scegli i tuoi prodotti per la regione intima

Non è ogni tipo di prodotto che può essere utilizzato nella vagina, se creme, idratanti, profumi, saponi o gel. Soprattutto se sei sensibile alle allergie, scegli attentamente i prodotti.

3. Evita capi molto stretti

Pantaloni e pantaloncini molto attillati impediscono la ventilazione nell’area intima e questo non va bene. Questa regione è naturalmente umida e calda, che è un ambiente favorevole a funghi e batteri. Quindi più lasci che l’aria sia, meglio è. Indossare abiti larghi, gonne di cotone e mutandine.

4. Mangia bene

Proprio come il kefir è un alimento consigliato per alleviare i sintomi dei problemi nel microbiota vaginale, ci sono molti altri cibi sani che dovrebbero far parte della vostra dieta, che sono frutta, verdura, radici e semi. Inoltre, evitare cibi con zucchero raffinato, dolcificante, sale in eccesso e industrializzato con grassi saturi.

5. Utilizzare un preservativo nei rapporti sessuali

I preservativi sono ancora il metodo migliore contro le malattie a trasmissione sessuale e proteggono dalle infezioni semplici. Quindi non esitare ad usarlo, soprattutto se hai un organismo sensibile, anche con una persona di cui ti fidi.