Maneskin costretti a modificare la canzone di Sanremo, non idonea ai regolamenti dell’Eurovision

I Maneskin, vincitori dell’ultima edizione di Sanremo, hanno dovuto modificare parte del loro brano “zitti e buoni”, il grande successo dell’ultimo festival non rispetta le regole imposte dall’Eurovision Song Contest, il concorso canoro annuale dove partecipano tutti i cantanti europei di maggior successo, nel nostro caso, il vincitore di Sanremo avrà la possibilità di contendersi la vittoria contro le migliori hit del continente.

Negli anni precedenti abbiamo sfiorato la vittoria, nel 2019 Mahmood con “soldi” arrivò in finale secondo, mentre nel 2017 Francesco Gabbani con “Occidentali’s Karma” giunse al sesto posto. Quest’anno l’Italia verrà rappresentata dai Maneskin, con il brano “zitti e buoni” ma per l’eurovision qualcosa deve essere modificato.

La canzone di Sanremo andrà modificata

Il brano che abbiamo ascoltato e amato verrà modificato per soddisfare i requisiti imposti dall’Eurovision, uno di questi requisiti è la durata, “zitti e buoni” dura 193 secondi, 13 secondi di troppo rispetto ai 180 previsti dal regolamento del concorso canoro, inoltre il testo subirà delle modifiche, soprattutto le parolacce verranno eliminate, in quanto non ammesse secondo il regolamento.

Le seguenti modifiche, seppur poco invasive, potrebbero compromettere l’impatto che ha avuto il brano originale, non ci resta che attendere l’inizio del concorso (18 maggio) ed ascoltare la versione modificata di “Zitti e buoni” per trarne delle conclusioni.