Sign in / Join

Bonus di 500 euro per chi possiede un animale domestico: cosa c’è di vero?

La notizia del bonus per chi possiede un cane ha fatto il giro del web, per questo motivo abbiamo pensato di capire bene di cosa si tratta e di darvi notizie chiare in merito.

Il bonus fiscale di 500 euro per chi possiede un animale domestico era stata data per falsa, precisiamo subito che è realtà, ma non per tutti.

bonuscane

Alcuni siti web hanno diffuso la notizia che era possibile richiedere un bonus fiscale per chi possiede un cane però senza precisare le caratteristiche e le dinamiche necessarie per la richiesta di questo bonus.

In previsione della dichiarazione dei redditi per l’anno 2016 la notizia farebbe gola a molti possessori di animali domestici, in realtà il bonus per chi possiede in casa un animale non è una voce presente e  una spesa deducibile tra le spese detraibili del modello 730. Si tratta di un’agevolazione fiscale che è stata presentata da alcuni comuni e non a livello nazionale. tempo fa sul Corriere della Sera era stato pubblicato un articolo ben dettagliato in merito ad un Comune in particolare, quello di Vittoria, nel Ragusano, il quale, sperando di alleggerire le spese dovute ai canili o alla presenza di cani randagi, offriva a chi si fosse incaricato di adottare un cane randagio, 100 euro per ogni animale adottato, addebitando il bonus sugli importi dovuti per pagare la Tari.

Dopo questo episodio sono stati tanti poi i comuni che hanno aderito all’iniziativa con soluzioni differenti, da un pò di tempo, quindi, sono tanti i comuni che hanno deciso di alleggerire le spese dovute alla gestione di canili o animali randagi scegliendo questa possibilità.

Per quanto riguarda tuttavia la richiesta del bonus cane è possibile chiedere informazioni ai comuni di appartenenza o al CAF, per verificare se il vostro comune ha preventivato l’erogazione del bonus e gli eventuali importi corrisposti e modalità di riscossione.

Per la maggioranza dei Comuni che hanno aderito a questa bella iniziativa, anche se per altri importi, hanno tutti corrisposto un eventuale bonus come possibile sgravio fiscale sulle tasse da pagare.

In pratica sono previsti da alcuni Comuni sgravi e bonus se si adotta un cane scegliendolo tra quelli abbandonati, si possono detrarre come sempre alcune spese relative al mantenimento dei propri amici a quattro zampe dalle eventuali tasse da pagare.

FONTE

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi