Bonus Baby Sitter, 600 euro dall’INPS anche ai nonni

Quando si ha un figlio, solitamente la donna va in maternità, ma è un periodo di tempo limitato, ad un certo punto si deve tornare al lavoro e il piccolo di casa non può essere lasciato da solo per tante ore al giorno, così nella maggior parte dei casi, viene chiesto a dei parenti, solitamente i nonni, di tenerlo.

I nonni lo fanno sempre con immenso piacere, sono straordinari con i nipotini e mettono il cuore nell’accudirli e crescerli, ma adesso quest’azione potrà anche essere retribuita.

Dall’INPS arriva il “bonus baby sitter” è destinato alle madri lavoratrici in situazioni delicate, ci sono 4 categorie precise:

  • lavoratrici dipendenti
  • lavoratrici parasubordinate
  • libere professioniste iscritte alla gestione separata INPS
  • lavoratrici autonome imprenditrici non parasubordinate e non iscritte alla gestione separata.

Il voucher può essere erogato per sei mesi ed è validità di 600 euro, servirà per poter pagare asili nido o baby sitter, oppure, quei parenti che si offrono di accudire i piccoli quando si ha bisogno.

Per ottenere il voucher bisogna fare esplicita richiesta all’INPS entro 11 mesi dalla termine della maternità obbligatoria, per le modalità e le tempistiche, fare riferimento al sito ufficiale dell’INPS.

Fonte: http://news.fidelityhouse.eu