Bimbo nato con 19 settimane di anticipo – La mamma appena lo tiene nel suo petto, scoppia in lacrime

Quando Walter Joshua Fretz è venuto al mondo, aveva circa 19 settimane di anticipo.

I medici sapevano che non aveva la possibilità di sopravvivere, ma questo non gli impediva di dare ai genitori un incredibile momento insieme, che non dimenticheranno mai.

Nell’estate del 2013, Alexis Fretz (Lexi per amici e persone care) era incinta.

Tutto è andato secondo i piani fino a quando Lexi improvvisamente ha sentito un forte dolore il venerdì e ha iniziato a sanguinare pesantemente.

Lexi chiamò il suo dottore e fu portata di corsa all’ospedale.

© PhotographyByLexi.com

Le contrazioni di Lexi erano iniziate e, sebbene avesse solo 19 settimane di gravidanza, non aveva altra scelta che dare alla luce il figlio.

Quando il piccolo Walter venne al mondo, le probabilità che lui sarebbe sopravvissuto erano meno di zero. Ma rimase abbastanza a lungo da produrre un miracolo.

© PhotographyByLexi.com

Per pochissimo tempo, il cuore batteva nel piccolo petto di Walter. È stato un momento che sua madre non dimenticherà mai.

“Era nato alle 21.42 e mi è stato dato con il cordone ombelicale tagliato. Stavo piangendo così forte in quel momento. Era completamente formato, potevo vedere il suo piccolo cuore che batteva nel petto “, scrive Alexis sul suo blog . “Io e Joshua lo tenemmo insieme e piangemmo mentre guardavamo il nostro piccolo figlio perfetto. I medici e le infermiere ci hanno lasciati in pace, così da poter stare da soli con lui. “

© PhotographyByLexi.com

Ma Walter non aveva più molta forza quindi fu il turno del padre, Joshua, per il primo ed ultimo saluto.


Raccolse con cura suo figlio e lo mise sul suo petto in modo che fosse nel suo cuore per sempre.

© PhotographyByLexi.com

Poi Walter ha insistito per dire addio alla sua sorella maggiore.

Anche se le lacrime le scorrevano nelle guance, fu grata anche se per un momento con il suo fratellino.

© PhotographyByLexi.com

Sebbene il tempo trascorso da Walter sulla terra fosse troppo breve, la sua famiglia fu grata di avere un momento con il loro piccolo angelo.

E Lexi è molto grata allo staff dell’ospedale, che erano angeli a modo loro.

“Non posso dire abbastanza cose positive del mio dottore e delle infermiere che erano con me. Non hanno usato la parola “feto” nemmeno una volta. Preghiamo insieme, piangevamo tutti ed eravamo lì per tutto ciò di cui avevo bisogno. Anche in un momento di così tanto dolore, mi sentivo amato da tutti loro. Ci hanno seguiti in modo assolutamente fantastico “, scrive Alexis.

© PhotographyByLexi.com

La forza di Lexi è al tempo stesso incredibile e stimolante. Non sarebbe stato facile condividere questa esperienza con tutti noi.

Riposa in pace, Walter!

© PhotographyByLexi.com

Lexi non saprà mai perché suo figlio abbia avuto così poco tempo con lei e la sua famiglia. Ma speriamo che un giorno torneranno insieme.

Non possiamo immaginare quanto sarebbe stato difficile dire addio a suo figlio. E anche se nulla può guarire completamente le ferite, possiamo almeno rendere omaggio alla memoria del piccolo Walter condividendo la sua storia.