Bimbo di nove anni muore dopo che l’ospedale lo rilascia per una “semplice puntura d’insetto” – Il padre furioso incolpa i dottori

Siamo fortunati a vivere nel mondo attuale, con l’accesso a cure mediche avanzate e protezione contro malattie che potevano rivelarsi fatali negli anni passati.

Ma anche ai giorni nostri, è impossibile per i medici avere ragione il 100 percento delle volte. A volte una diagnosi può essere errata, oppure un paziente può essere mandato a casa invece di ricevere il trattamento di cui ha bisogno. Questi eventi sono rari, ma comunque si verificano.

Purtroppo, il padre del defunto Austin O’Dowd di 9 anni afferma che un ospedale ha “sulla coscienza un morto” dopo aver mandato a casa suo figlio con quello che pensavano fosse un “morso di insetto”.

Austin O’Dowd, di 9 anni, ha combattuto contro sintomi misteriosi per quasi un anno, ed era entrato e uscito dall’ospedale mentre la sua famiglia cercava risposte.

Fu portato dai medici per un occhio gonfio il 28 maggio di quest’anno, ma lo rimandarono a casa con quello che dedussero che fosse una “puntura di insetto”. Austin è quindi deceduto il 2 giugno e successivamente è stata avviata un’indagine.

Secondo Metro , il padre di Austin, Vincent O’Dowd, confermò in seguito che suo figlio era morto di meningite. Crede che l’ospedale che ha mandato a casa Austin dovrebbe assumersi la responsabilità.

“Penso che l’ospedale abbia le responsabilità della morte di mio figlio”, ha detto.

“Questo è un ospedale universitario, non è solo un ospedale generale, non ho idea di come si stiano difendendo i medici.”

“Non sono nemmeno stati in contatto con me, ho solo bisogno di risposte, voglio capire cosa è successo lì dentro.

“Mi sembra un ospedale per la morte, non mi sorprende se esci morto. Ha colpito duramente tutti in famiglia, e c’erano molte persone che piangevano nella sua scuola e c’erano così tante persone al suo funerale.

“La cosa ironica di tutto ciò è che voleva diventare un dottore. “

Sintomi preoccupanti

Austin ha iniziato a mostrare sintomi preoccupanti nell’ottobre dello scorso anno. Secondo quanto riferito, ha avuto forti dolori di stomaco, trascorrendo quattro giorni in ospedale mentre venivano effettuati i test. La sua famiglia dice che non gli fu data alcuna spiegazione riguardo i sintomi del figlio.

Nel maggio 2019, le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate: i dolori di stomaco sono peggiorati e il suo occhio ha iniziato a gonfiarsi. Austin è stato portato di corsa al Basildon Hospital, nell’Essex, nel Regno Unito, il 28 maggio, ma è stato rimandato a casa la mattina seguente con un ciclo di antibiotici. È morto quattro giorni dopo.

Riposa in pace, piccolo Austin. Stiamo inviando tutti i nostri pensieri e preghiere alla sua famiglia in questo momento molto difficile.

Condividi questo articolo se speri che la famiglia di Austin ottenga le risposte che meritano.