Bimbo di 4 anni sa di morire per il cancro – disse a sua madre che l’avrebbe aspettata in paradiso

Sembrava solo una normale congestione nasale. Un’infezione innocua, almeno così la maggior parte della gente credeva, tutta via con il passare del tempo, la situazione peggiorava.

Alla fine, i genitori hanno ricevuto il catastrofico messaggio.

Il loro figlio di 3 anni, Nolan, soffriva di rabdomiosarcoma, una forma insolita e causa scatenante del cancro.

Per 18 mesi, il bimbo ha cercato di combattere contro la malattia.

Era forte, coraggioso e costantemente positivo – ma a febbraio 2017 il cancro ha vinto su di lui.

Quattro anni, Nolan si addormentò tra le braccia di sua madre.

Fonte immagine: Facebook

Tuttavia, non è la lunga lotta che la madre Ruth Scully parla nello straziante post di Facebook che è attualmente diffuso in tutta la rete.

La storia commovente riguarda invece gli ultimi giorni di vita del figlio, quando i medici avevano spiegato alla famiglia che non era più possibile curare la malattia e che l’unica cosa che potevano fare era cercare di convincere Nola nel miglior modo possibile mentre le sue condizioni diventavano sempre più critiche.

È avvenuto durante l’ultimo viaggio in ospedale, un momento che la madre non dimenticherà mai.

Fonte immagine: Facebook

Su Facebook , sua madre Ruth Scully scrive:

“Mi sono seduta accanto a lui, appoggiando la testa sulla sua e stavamo conversando:

Io: Tesoro, fa male respirare, vero?

Nolan: Hmmm …. Sì.

Io : Hai dolori forti?

Nolan : (guardando in basso) Sì.

Io : Tesoro, questa cosa del cancro è inutile. Non hai più bisogno di lottare.

Nolan : (Sorridente) NON HO BISOGNO ?? !! Ma lo faccio per te, mamma !!

Fonte immagine: Facebook

Io : No, caro !! Tutto questo lo hai fatto per me ?? Per mamma ??

Nolan : Ohhh SÌ !!

Io: Figlio mio, qual è il lavoro della mamma?

Nolan: PROTEGGERMI! (Con un grande sorriso)

Fonte immagine: Facebook

Io : Amore mio… Qui non posso più farlo. L’unico posto dove posso proteggerti è in paradiso (con tanta tristezza sul volto).

Nolan : Lo so, infatti andrò in paradiso a giocare fino a quando non arriverai! Stai andando li?

Io : certo !! Non puoi liberarti di tua madre così facilmente !!

Nolan : Grazie mamma !!! Vado lì e gioco con Hunter, Brylee e Henry !! “

Fonte immagine: Facebook

Nei giorni a venire, Nolan dormiva la maggior parte del tempo.

Presto la famiglia decise di andare a casa e trascorrere l’ultima notte in casa – Mentre era tutto pronto per tornare, Nolan prese la mano di sua madre e disse che andava tutto bene, potevano anche rimanere in ospedale.

“Il mio eroe di quattro anni voleva assicurarsi che le cose fossero facili per me …” , scrive Ruth Scully su Facebook .

Fonte immagine: Facebook

Lei continua :

“Verso le 9 di sera guardavamo la TV a letto e chiesi a Nolan se potevo andare a fare la doccia, perché non potevo lasciarlo solo, infatti c’era mia madre che stava con lui.

Lui rispose “Hmmm okay, mamma. Assicurati che lo zio Chris venga qui e si sieda con me “.

Rimasi in piedi vicino alla porta del bagno, mi voltai verso di lui e dissi “Non temere tesoro, tra pochi minuti arrivo” .

Fonte immagine: Facebook

Mi sorrise. Ho chiuso la porta del bagno. Dissero che nel momento in cui la porta del bagno era chiusa a chiave, chiuse gli occhi e si addormentò, quello fu il suo sonno eterno.

Quando aprii la porta del bagno, tutte le infermiere stavano intorno al letto e tutte le facce si voltarono e mi guardarono con le lacrime agli occhi.

Hanno detto ‘Ruth, sta dormendo profondamente. Non può sentire nulla. Il suo respiro era estremamente teso, i suoi polmoni perdevano ossigeno.

Fonte immagine: Facebook

Mi sono precipitata immediatamente verso di lui, mettendo la mia mano sul lato destro della sua faccia. Poi è accaduto un miracolo che non dimenticherò mai …

Il mio angelo ha miracolosamente ripreso fiato, ha aperto gli occhi, mi ha sorriso e ha detto ” Ti amo mamma “.

Si voltò verso di me e alle 23:54, mio figlio si addormentò mentre cantavo “You are My Sunshine” nel suo orecchio “.

Fonte immagine: Facebook

Il bimbo si era svegliato un’ultima volta, aveva recuperato le sue ultime energie e aveva detto a sua madre che l’amava – e la commovente storia ha già colpito milioni di persone nel cuore.

Non dimenticare mai di dire a tua madre quanto la ami. Se anche tu sei stata commossa dalla storia, Condividilo ulteriormente per diffondere il messaggio!