Bimbo di 3 anni pugnalato dall’ex compagno della madre – Non riesce a sopravvivere per le troppe ferite subite

Hunter Straight-Smith, il bambino di 3 anni accoltellato nella sua casa di Winnipeg mentre dormiva mercoledì scorso, è morto, secondo rapporti .

Il piccolo è stato trovato dalla polizia con ferite multiple quando sono arrivati ​​a casa sua nel North End della città verso le 2:30 del mattino di mercoledì 30 ottobre.

Secondo le fonti, Hunter è stato portato d’urgenza in ospedale, dove è stato messo su supporto vitale. Tragicamente, tuttavia, sua zia, Roxanne Moar, ha confermato a CBS News: “Ha fatto una risonanza magnetica, e ha subito gravi danni al cervello. Non ce la farà.

Un portavoce della famiglia Smith-Straight ha detto a CTV News che il piccolo Hunter è morto sabato poco dopo le 16:00.

Il 33enne Daniel Jensen, ex fidanzato della madre di Hunter, Clarice Smith, è stato accusato di tentato omicidio e aggressione causando danni fisici. Inoltre, ha sei conteggi di mancato rispetto delle condizioni di riconoscimento e mancato rispetto di un ordine di prova.

Secondo la CBC Canada , la polizia afferma che la notte in cui Hunter è stato accoltellato, Jensen era con Smith quando sono entrati in una discussione che si è trasformata in un violento assalto.

Smith ha subito un certo numero di ferite, anche se non si ritiene che siano potenzialmente letali.

A seguito di questo assalto, Jensen si recò nella stanza per attaccare Hunter.

Riposa in pace, piccolo cacciatore, sei stato preso dal mondo crudelmente e in età troppo giovane.

Condividi questo articolo per aiutarci a inviare i nostri pensieri e le nostre preghiere alla famiglia di Hunter.