Bimba di pochi mesi trovata nella spazzatura con la testa ferita piena di vermi – Adesso è in lotta per la vita

Il dono della vita è qualcosa di così incredibilmente speciale che mi sconcerta che le persone possano darlo per scontato.

Molto nello stesso modo, non capirò mai come qualcuno possa anche solo considerare di abbandonare il loro bambino da qualche parte, per non parlare di farlo davvero. Ora, io so che non sono la sola, io so che non è un pensiero radicale, eppure  non  esistono persone su questo pianeta che sono pronti e disposti a mettere un bambino indifeso in una postazione remota e mettere la sua vita a rischio.

Purtroppo, tali eventi in alcune parti del mondo sono frequenti. Un caso più recente, uscito dal Vietnam, ha destato particolare attenzione a causa dello stato del bambina quando è stata trovata.

Secondo i rapporti , la bambina è stata trovata all’interno di un sacchetto di plastica legato ad un albero. Era stata esposta al sole per diversi giorni e morsa dalle zanzare. Peggio ancora, aveva una ferita sulla testa infestata dai vermi.

Le fonti affermano che è stata trovata legata ad un albero di caffè nella provincia di Lam Dong, una regione povera negli altopiani centrali del Vietnam. Era stata lasciata esposta per diversi giorni senza cure, ed era in condizioni terribili una volta trovata. I medici temevano che non potesse sopravvivere, e se lo avesse fatto non avrebbe vissuto un anno.

Fortunatamente, l’aiuto era a portata di mano sotto forma di Minh Tai, badessa della Pagoda di Hue Quang, vicino il luogo interessato. Tai ha preso più di 100 orfani nel corso degli anni, dando loro un posto sicuro dove riposare e crescere finché non viene trovata una famiglia adottiva.


Dopo aver ascoltato il caso della bambina, Tai – che attualmente si occupa di circa 10 orfani con l’aiuto delle sue suore – l’ha adottata. Ha raccolto un incredibile cifra di $ 25.000 per pagare le spese mediche necessarie, avendo inviato un appello agli utenti di Facebook e ai templi buddisti in tutto il Vietnam.

La ragazza si chiamava Hoai An, il che significa pace perpetua in vietnamita.

La piccola Hoai ha ancora diversi problemi di salute, tra cui pericolosi livelli di liquido che si accumulano nel suo cervello. Tuttavia, i medici stanno facendo tutto il possibile per riportarla in salute.

Il Dr. Tang Kok Kee, un neurochirurgo che guida la squadra che cura Hoai, ha dichiarato allo Straits Times: “Non vorrei descriverla a questo punto; sarebbe sbagliato. C’è una possibilità che le sue condizioni migliorino. “

Per tutto il tempo, Minh Tai veglia su di lei e prega. “Sta dormendo meglio, piange più forte e ha più appetito. Ha anche guadagnato circa 700g di peso e le sue reazioni sono migliorate “, ha detto.

Sono necessarie preghiere e auguri per questa coraggiosa bambina che lotta per tornare a vivere come tutti noi.

Per favore condividi questo articolo su Facebook per lodare tutte le persone meravigliose che hanno aiutato finora e per augurare a Hoai An una pronta guarigione.