Bimba abbandonata in una foresta per 3 giorni mangiata dalle formiche – Adesso sta lottando per vivere

A volte mi chiedo in che stato si trova il mondo quando una madre abbandona i propri figli per farli morire in natura.

Capisco che a volte i genitori per un motivo o per l’altro non si sentono pronti a crescere adeguatamente un bambino, e quindi posso apprezzare l’idea dell’adozione. Tuttavia, non posso mai accettare che chiunque possa semplicemente abbandonare il loro bambino e sperare che qualcun altro li trovi prima che muoiano.

Uno di questi casi ha attirato la mia attenzione per i suoi dettagli particolarmente orribili e per il fatto che il bambino è più fortunato di molti a sopravvivere. Si tratta di una bambina di tre giorni che è stata scaricata nei boschi a Chelyabinsk, in Russia nel 2015. Al momento della scoperta, veniva mangiata viva dalle formiche.

Shutterstock (Immagine non associata alla trama)

Secondo il Daily Mail , un estraneo è riuscito a sentire le urla della bambina in fase morente.

“La persona che ha trovato la bambina l’ha sentita piangere e indagare ha scoperto la bambina sdraiata su un mucchio di foglie e coperta di formiche”, ha detto un portavoce della polizia.View image on Twitter

View image on Twitter

L’uomo che ha trovato la piccola sostiene che addirittura aveva ancora il cordone ombelicale ancora attaccato,coperto di formiche.

“Era chiaro che la piccola era stata abbandonata e non c’era nessun altro in vista, così l’hanno presa in braccio e chiamato un’ambulanza”, ha continuato il portavoce della polizia.

Una vita salvata

La bambina è stata portata in un vicino ospedale di Chelyabinsk, con i medici che hanno accettato che sarebbe sicuramente morta se fosse stata trovata con ulteriori ritardi

Fortunatamente, ha ricevuto il trattamento necessario ottenendo una rapida guarigione, ma la sua è una storia che si ripete – in varie forme – in tutto il mondo, ogni giorno. Madri e padri lasciano i loro figli perché hanno deciso che non li vogliono; abbandonano la loro prole piuttosto che accettano la responsabilità della loro vita.

Non possiamo essere gli unici a ritenerlo totalmente inaccettabile! 

Per favore condividi questa storia se sei con noi nella lotta contro l’abbandono infantile in tutte le forme!