BAMBINI, LA POSIZIONE CON LE GAMBE A W FA MALE, ECCO PERCHE’ E COME RIMEDIARE

I bambini interagiscono con il modo attraverso il corpo, assumono posizioni diverse a seconda dell’attività che stanno compiendo, molti genitori sembrano non fare molta attenzione alla postura e a come questa possa influenzare la crescita e lo sviluppo del bambino.

Infatti, più il bambino è piccolo e più la postura scorretta incide sullo sviluppo del corpo, il che dipende dalla fragilità delle ossa dei bambini in crescita.

Riconoscere un atteggiamento posturale non corretto è difficile per gli adulti che non sono addetti ai lavori, come nel caso di un medico o di un posturologo che saprebbe riconoscere subito.

La posizione con le gambe a w che viene assunta spesso dai bambini quando sono seduti a terra, può essere pericolosa, si tratta di una postura frequente, il piccolo sedendosi appoggia il sedere al pavimento e cinge i fianchi tra le gambe.



In questo modo il bambino può apparire comodo e agile, ma dal punto di vista posturale questa seduta è piena di aspetti scorretti che nel tempo possono danneggiare lo sviluppo delle ossa.

Mantenendo questa posizione il bambino esercita troppo sforzo su varie ossa del corpo come gli abduttori dell’anca, i muscoli posteriori della scoscia, i rotatori interni superiori a tibia e perone, con pericolo di deformazione dell’arcata, delle dita e del tallone.

Come evitare che il bambino assuma la posizione a w:

L’unica cosa da fare è quella di dissuadere il bambino quando mantiene quella posizione o simile, aiutandolo a trovarne altre comode.

E’ importante farlo, altrimenti la posizione a W potrebbe diventare quella abituale per il piccolo.

Fonte