Bambina di 10 anni muore per aver contratto un virus letale “mangia-cervello” durante un bagno nel fiume – Adesso la madre vuole avvisare tutte le famiglie

Un fine settimana, Lily Mae Avant ha fatto un tuffo nel fiume Brazos dietro la sua casa a Whitney, Texas, Stati Uniti. Non era una novità per lei, nel corso degli anni lo aveva fatto molte volte, ma purtroppo questa volta è successo qualcosa di tragicamente sbagliato.

La bambina era infettata dalla cosiddetta Naegleria fowleri, colloquialmente nota come ameba “mangia cervelli” trovata in acqua dolce temperata e stagnante. Il tasso di mortalità supera il 97 percento. Secondo il  CDC , solo quattro delle 145 persone tra il 1962 e il 2018 che hanno contratto la malattia sono sopravvissute.

La famiglia di Lily sperava che la sfortunata bambina sarebbe diventata la quinta sopravvissuta, riferisce la CNN.

Ma sfortunatamente, il 16 settembre saluta brutalmente tutta la sua famiglia per sempre.

“Il fiume si trova vicino la casa di Lily. Nuotava lì quasi ogni giorno”, ha detto a WFAA Wendy Scott, cugina di Lily .

Ma l’8 settembre ha iniziato a comportarsi in modo strano. Si lamentò di un mal di testa ed ebbe la febbre. I medici hanno analizzato la piccola più volte e le hanno raccomandato di prendere un Advil e rimanere molto idratata.

Dopo aver sentito quello che pensavano fosse un incubo, la madre si rese conto che la dura battaglia di Lily per sopravvivere era molto ostica.

Una volta ricoverata al pronto soccorso, la famiglia di Lily sapeva che la bambina era stata infettata da un’ameba “mangia cervelli”.

La portarono al Cook Children’s Medical Center di Fort Worth, dove ricevette Miltefosine , un nuovo farmaco in grado di curare l’infezione mortale: Ma solo due persone che hanno ricevuto questo medicinale sono sopravvissute.

Lily era in coma indotto dal medico.

Dato che la sua famiglia credeva che la piccola sarebbe stata la quinta sopravvissuta, hanno incorporato il numero cinque nei loro modi di pregare e nel modo di aumentare la consapevolezza della situazione.

Otto giorni dopo che la bambina ha iniziato a notare i sintomi, la famiglia ha condiviso una triste notizia: Lily è morta.

“La nostra bellissima cucciola è completamente guarita e tra le braccia di Gesù. Lily ha cambiato la sua vita. Lily ha salvato delle vite (in senso fisico e spirituale) “, ha scritto Wendy su Facebook

La famiglia ha chiesto privacy e “preghiere per la pace” mentre piange la perdita di Lily.

Questa infezione è estremamente rara, ma quando qualcuno è infetto, comporta risultati catastrofici. 

Prega tutti per la famiglia di Lily mentre piangono la perdita della loro piccola figlia.