Avete mangiato abbondantemente? Ecco le cose da non fare subito dopo, le abitudini che fanno male

Alla fine di ogni pasto principale, molte persone si prendono una pausa e fanno qualcosa per distrarsi o riposare, si tratta di abitudini diffuse in tutto il mondo, ma molto non sono indicate per mantenersi in salute.

Anche se inizialmente sembrano non creare problemi, a lungo andare possono creare dei sintomi molto fastidiosi o gravi problemi di salute.

Vietato dormire!

Dormi o fare un pennichella dopo mangiato può causare problemi a livello digestivo, anche se è rilassante, in seguito alla posizione che il corpo assume, i succhi gastrici non arrivano a coprire tutti gli alimenti nello stomaco, che non assimila tutti i nutrienti. Può anche dar fastidio all’esofago provocando reflusso o senso di acidità.

Fumare

Il fumo può nuocere alla salute dei polmoni e al sistema cardiovascolare, se si fuma dopo un pasto i rischi sono maggiori, perché la nicotina si unisce all’eccesso di ossigeno che serve per il processo digestivo, facilitando l’assorbimento di sostanze cancerogene.

Mangiare la frutta!

Molti mangiano la frutta a fine pasta, ma in realtà bisognerebbe mangiarla a stomaco vuoto, lontano dai pasti o come spuntino, perché ha bisogno di enzimi diversi per essere digerita bene e contiene zuccheri naturali che hanno bisogno di più tempo per essere assorbiti. Assumendola a stomaco vuoto, lo stomaco assorbirà meglio i nutrienti. Se invece si mangia dopo un pasto abbondante, alcuni resti rimarranno nello stomaco causando indigestione, aria e vari fastidi.

Farsi una doccia dopo mangiato!

Fare la doccia dopo mangiato non è bene, perché può debilitare il sistema digerente, aumenta il flusso di sangue nelle mani e nella parte inferiore del corpo, diminuendo la quantità che deve andare nello stomaco. Si avranno quindi deficit di funzioni, dolori, infiammazione e pesantezza.


Bere acqua fredda

L’acqua fredda dopo i pasti può provocare cattiva digestione, provoca l’agglutinazione dei pasti, rendendo difficile il processo di assorbimento dei nutrienti e la separazione degli scarti.

 

Bere tè

Anche se è una bevanda sana, non si consiglia di berlo insieme ai pasti principali del giorno, perché interferisce con l’assorbimento del ferro, fino a una diminuzione dell’87%, condizione che può causare episodi cronici di anemia.

Una diminuzione di globuli rossi nel sangue può portare a dolori al petto, pelle pallida, spossatezza e stanchezza, unghie fragili, mancanza di appetito, mani e piedi freddi.

Camminare o correre

Fare sport subito dopo mangiato può provocare indigestione e malessere allo stomaco. Bisogna aspettare almeno trenta minuti dopo mangiato e non deve durare più di dieci minuti.

 

Fonte: https://viverepiusani.it/cose-evitare-dopo-mangiato/