Avete mal di testa, gonfiore e letargia? Allora la colpa potrebbe essere del tratto gastrointestinale, leggete

Non tutti lo sanno ma il nostro tratto gastrointestinale è lungo otto metri ed è la sezione più importante per la digestione, poiché si assicura che i nutrienti consumati vengano assorbiti dal corpo e mantiene la flora batteria intestinale in salute proteggendoci dalle malattie. Se non si segue una corretta alimentazione si può soffrire di letargia, stitichezza, problemi digestivi, gonfiore e alito cattivo.

Provate questi rimedi nel caso si presentino i disturbi sopracitati.

Argilla medicinale: trattamento naturale ed efficace, l’argilla medicinale aiuta a purgare e pulire il tratto gastrointestinale, eliminando batteri pericolosi, colesterolo e altre elementi che fanno male. Aiuta a combattere mal di stomaco, gonfiore, intestino irritabile e bruciori. L’argilla medicinale in polvere contiene minerali come magnesio, ferro, selenio, calcio e rame che neutralizzano l’acidità dello stomaco. Si può ingerire con e senza acqua.

 

Consumare le giuste bevande: bere due litri di acqua al giorno aiuta ad eliminare le tossine più rapidamente dal corpo. Ottimi anche gli infusi di erbe, succhi verdi, o succhi con frutta fresca.

Cuticola di semi di psillio: Le cuticole dei semi della pianta plantago ovata, crescono in India e nord Africa, sono eccellenti per la pulizia dell’intestino.

 



Alimentazione salutare: una dieta povera di fibre e ricca di cibi poco sani può irritare l’intestino e compromettere la flora batteria, per migliorare la digestione, evitare cibi già pronti, preferendo cibi ricchi di fibre come insalata, frutta e verdura.

Alimenti come broccoli, kiwi, prugne, finocchi, mele, carote, spinaci, rape rosse e peperoni sono ottimi per la parte basica, mentre per quella acida è indicato l’uso di erbe (come il rosmarino), funghi, noci e nocciole, legumi (come lenticchie).

Piante amare: verdure ed erbe dal sapore amaro sono ideali per una flora sana, come il carciofo, l’ortica, il dente di leone.

Massaggio allo stomaco: aiuta a rivitalizzare e purificare il tratto intestinale e favorire la digestione. Fare un massaggio due volte al giorno e respirare lentamente durante il trattamento è l’ideale.

Se dopo questi accorgimenti non leniscono i fastidi, si consiglia di recarsi subito dal proprio medico di fiducia.

Fonte: http://www.perdavvero.com/pulizia-intestino/?ref=fb