DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Maggio 4, 2021

Redazione DonnaWeb

Aumentano gli investimenti in borsa delle donne: l'analisi di Tradingonline.io

Il numero delle donne che operano sui mercati finanziari è in continuo aumento. A segnalarlo sono i broker online, che negli ultimi dodici mesi hanno rilevato un tasso di crescita dell'utenza femminile molto più veloce rispetto a quello registrato in passato. Secondo i dati pubblicati da eToro, uno dei principali player del settore, a partire da marzo 2020, il numero di trader donne è aumentato del 366% rispetto all'anno precedente; un dato che, anche se attualmente continua a vedere gli uomini come principali fruitori dei servizi di trading online, per la prima volta sembra tracciare un percorso tutto al femminile. E non si tratta soltanto di giocare in borsa: le donne, oltre a essere più propense al rischio, hanno individuato negli investimenti online uno dei modi più interessanti per allocare i loro capitali.

Naturalmente, nell'analisi del fenomeno spiccano soprattutto le tempistiche, che sembrano far coincidere il progressivo aumento delle donne interessate agli investimenti da remoto, alla diffusione in tutto mondo dell'emergenza sanitaria. Il ricorso al trading online, infatti, potrebbe essere causato dai blocchi che hanno costretto un numero maggiore di donne a casa -spesso senza lavoro o con molto tempo libero a disposizione- in concomitanza agli effetti delle restrizioni, che hanno determinato un blocco della spesa e un conseguente aumento di liquidità da investire. Ma a influenzare questo trend, secondo un'analisi stilata dagli esperti di Tradingonline.io, anche l'accesso a piattaforme di investimento con un'offerta immediata, che si rivolge a un'utenza tutta nuova e, in particolare, a donne e a millennials.

Sempre più donne nel trading online: ecco perché

Pubblicità

Sono diversi i broker online che accolgono i nuovi iscritti con un'esperienza di trading adatta a tutti. Il merito va a piattaforme che consentono di giocare in borsa in completa autonomia, in quanto possono essere utilizzate sul browser, scaricate sul computer o, in alternativa, utilizzate tramite app. Questo permette di accedere all'operatività ovunque, con una flessibilità maggiore rispetto al passato, per gestire gli investimenti da casa, in palestra, nel tempo libero o tra una pausa e l'altra dal lavoro. Naturalmente, ad alimentare questo trend, è stata anche la possibilità di accedere piattaforme di investimento demo. Etoro, ad esempio, offre a tutti gli iscritti un conto di simulazione illimitato, che può essere ricaricato dal broker stesso all'occorrenza, per testare ogni strategia in totale sicurezza.

Ed è proprio in questa fase che l'utente seleziona l'asset sul quale investire. La scelta comprende Forex, indici, ETF, cripotovalute e materie prime, ma uno dei mercati che oggi sembra suscitare un certo interesse, soprattutto sulle donne, è quello azionario, per il quale è facile documentarsi poiché legato a marchi utilizzati nel quotidiano. Il vantaggio di fare trading sulle azioni, rispetto agli investimenti più classici, è che per operare non è necessario implementare strategie di lungo periodo: il trading online si basa infatti sui CFD, tramite i quali è sempre possibile fare operare intraday, acquistando e vendendo azioni allo scoperto, anche sulle piccole oscillazioni che si verificano in una semplice seduta.

I vantaggi del trading online

Naturalmente, i fattori che negli ultimi anni hanno decretato il successo delle piattaforme di trading online sono diversi. Uno fra tutti, svelano gli analisti di Tradingonline.io, la leva finanziaria, che permette ai trader di operare anche con capitali molto ridotti, sfruttando un effetto moltiplicatore. Le leve possono avere un valore differente al variare degli asset di riferimento e hanno il vantaggio di supportare la formulazione di strategie operative per diversificare gli investimenti; tuttavia, richiedono un uso disciplinato degli stop loss, strumenti indispensabili per ottimizzare il rischio rapporto-rendimento.

Per quanto riguarda invece i costi, i principali broker online non prevedono commissioni, ma soltanto il pagamento di uno spread, che viene applicato direttamente quando l'utente entra a mercato. Una serie di benefici che hanno contribuito ad ampliare la platea degli investitori, rivolgendosi anche a chi, fino a qualche anno fa, si riteneva scettico.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram