Ansia notturna, il male che impedisce di addormentarsi

Più di 260 milioni di persone nel mondo soffrono di disturbi d’ansia, secondo le statistiche dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Esistono diversi tipi di questa condizione, una inizia la notte e impedisce di addormentarsi.

L'ansia notturna impedisce di addormentarsi

L’ansia notturna è una conseguenza degli alti livelli di stress generati durante il giorno da lavoro, scuola, problemi familiari, problemi emotivi ed emotivi o senza motivo apparente. È caratterizzato da grande preoccupazione e nervosismo nella persona al momento del riposo, impedendogli di avere un sonno profondo o continuo.

Coloro che hanno questa condizione non possono concentrarsi durante le loro attività durante il giorno, vivono preoccupati per il futuro e sono più vulnerabili allo stress. Al calar della notte, l’ansia prende il controllo e può essere accompagnata da tachicardia, sentimenti di angoscia, soffocamento o risvegli sorpresi.

L’ansia notturna ha una relazione con l’insonnia, che spiega Mariano Chóliz , dell’Università di Valencia, con l’ipotesi Monroe:

Un alto grado di attivazione nel corpo (eccitazione) altera il sonno. Uno dei disturbi che causa questo è l’ansia, quindi la sua relazione con le difficoltà ad addormentarsi.

L'ansia notturna non ti consente di dormire bene

Ricorda che la maggior parte dei problemi non può essere risolta dall’oggi al domani; ruotarli aumenta la preoccupazione e ti fa non riposare piacevolmente.

In caso di sintomi di ansia, si ritiene necessario occuparsene rapidamente per evitare che cresca e scateni conseguenze negative in futuro.