Alcuni trucchi per eliminare la muffa sulle pareti

La muffa appartiene alla famiglia dei funghi e per la loro composizione cellulare, non fanno parte ne dei vegetali e ne degli animali.

La muffa provoca brutte macchie, che sono origine di reazioni allergiche e problemi respiratori, esistono però diversi modi per rimuoverla in modo veloce, senza ricorrere per forza a prodotti chimici aggressivi.

Rimedi naturali per rimuovere la muffa

Aceto bianco: contiene sostanze antibatteriche antimicotiche. Versare una tazza di aceto bianco all’interno di una bottiglia con nedulizzatore e poi spruzzarlo sulle macchie. Lasciamolo agire per alcuni minuti e puliamo con una spugna.

Olio essenziale di melaleuca: proprietà antibiotiche e antibatteriche, prodotto naturale. Diluire un cucchiaino di olio essenziale in un litro di acqua, spruzzare con un nebulizzatore le superfici macchiate. Attendiamo qualche minuto agiamo i principi attivi. Sciacquiamo strofinando con un panno o una spazzola.

Acqua ossigenata: solitamente viene usata per le ferite, ma ha anche proprietà sbiancanti e antibatteriche. Spruzzare l’acqua ossigenata per pulire le macchine, lasciare agire un quarto d’ora e poi strofinare con una spazzola. Sciacquare con acqua.


Percarbonato di sodio: proprietà sbiancanti per eccellenza, presente in molti detersivi. Diluire un paio di cucchiai di percarbonato di sodio in acqua tiepida, bagniamo con questa soluzione le superfici macchiate di muffa. Lasciare agire per 20 minuti, poi risciacquiamo.

 

Estratto di semi di pompelmo: ottimo prodotto per le pulizie, proprietà antivirali, antibatteriche, antimicotiche. Diluire 20 gocce in una tazza di acqua, sfregare la soluzione sulle macchie di muffa. Lasciare agire e poi rimuovere con un panno.

Vodka: l‘alcool combatte i funghi ed elimina i batteri. Spargere una buona quantità di vodka sulla parete coperta di muffa e lasciare agire per 10 minuti. Sfregare con un panno. Ripetere diverse volte fino ad ottenere un risultato perfetto.

Fonte