ALCUNI CONSIGLI PER CAPIRE SE IL GELATO E’ BUONO

Il gelato è un alimento molto amato ma non tutti sanno come si produce e ancora meno che viene prodotto con le polverine che sono una miscela di latte in polvere, stabilizzanti, addensati e destrosio, base a cui poi vengono aggiunti gli ingredienti, frutta fresca.

La differenza però è su come viene fatta la polverina; il 90% delle gelaterie le acquista già fatte da fornitori industriali, mentre il prodotto artigianale nasce dallo studio e dalla personalizzazione di questa polvere in collaborazione con un chef mastro gelatiere.

gelato

Ma come possiamo riconoscere se il gelato è buono oppure no? Ecco alcuni consigli!

Lucido? No!

Se il gelato è troppo lucido è pieno di grassi e/o zuccheri, in particolare i grassi hanno un potere anticongelante quindi tendono a sciogliere il gelato in superficie conferendogli lucidità.

La ruvidità

Un buon gelato deve avere una trama ruvida per indicare buona qualità di aria nel gelato.

No alla montagna di gelato

I gelati enormi che vediamo nelle vetrine senza sciogliersi sono totalmente innaturali quindi al loro interno sono presenti molti addensanti chimici.

Non si deve sciogliere troppo


Il buon gelato non si deve sciogliere subito e farsi liquido in pochi secondi.

La sete

Non buon gelato non deve stimolare un’immediata sensazione di sete altrimenti vuol dire che contiene molti grassi e zuccheri.

No al troppo freddo

Se il gelato è troppo freddo è ancora colpa dei grassi, il loro potere decongelante richiede che il gelato sia mantenuto a temperatura molto fredda.

Un tutto unico

Si tratta di quella sensazione che si avverte in particolare nei gusti cioccolato e caffè, che ci fa sentire il gusto del gelato e il gelato stesso come due cose diverse: non dovrebbe accadere.

Attenzione ai ghiacciolini

Frammenti di ghiaccio nel gelato? Vuol dire che è vecchio, mal conservato, riutilizzato, ri-mantecato.

FONTE