Adolescente dopo aver visto una scena scabrosa in tv, va dalla madre e l’aggredisce

Un ragazzo è apparso in tribunale con l’accusa di aver aggredito sessualmente la propria mamma e di averle detto che voleva “violentarla”.

Un tribunale ha sentito il diciottenne di Hull, che non può essere nominato per motivi legali, è stato accusato di aver provato a fare sesso con sua madre quando aveva solo 16 anni dopo aver guardato un video di accoppiamenti di scimpanzé.

L’adolescente è sotto processo con l’accusa di violenza sessuale.

Hull Crown Court ha ascoltato l’adolescente che riferì così: stava guardando un episodio di Secret Life of the Zoo che presentava accoppiamenti di scimpanzé, quando si è eccitato.

Il procuratore ha dichiarato alla corte che il 4 gennaio 2018, mentre guardava il programma, l’allora 16enne ha detto alla madre che aveva visto un video sul telefono di suo padre mentre aveva rapporti intimi con lei e che anche lui vuoleva fare sesso con lei, riferisce Hull Live .

Il processo è in corso a Hull Crown Court (Immagine: MEN Media)

Il signor Lowe ha dichiarato: “Le disse che da quando aveva visto il video di lei mentre faceva sesso con il suo ex marito [suo padre], non riusciva a smettere di pensare a fare sesso con lei e desiderava violentarla”.

Parlando da dietro uno schermo in tribunale, la donna disse che disse al figlio: “Sono tua madre” e si allontanò da lui per andare in cucina “per fargli capire la gravità di quello che le aveva proposto”.

Ha detto: “Mi ha appena guardato come se non avesse fatto niente di male.”

Il ragazzo venne quindi accusato di averla aggredita sessualmente.

Ha detto: “Ho iniziato ad asciugare alcune pentole che poggiavo sul piano della cucina dopo averle asciugate con uno strofinaccio, in quel momento è venuto da me. Ero stato in cucina, il tutto è durato forse qualche minuto.

“È venuto dietro di me e mi ha messo le mani sotto le ascelle, e in quel momento ha iniziato a toccarmi il seno destro e mi spingeva contro la tavola in cucina, si strofinava su e giù su di me, i suoi genitali a contatto con il mio corpo.

Una visione generale di Hull Crown Court
Hull Crown Court ha ascoltato le accuse secondo cui il ragazzo aveva iniziato una conversazione per fare sesso con sua madre (Immagine: PA)

“Gli ho detto di smettere e ho provato a respingerlo ma era così forte e potevo sentirlo ansimare nel mio orecchio destro. Si fermò, non disse nulla, si allontanò e andò in salotto. Un minuto è durato l’incidente, ma è sembrato un’eternità. “

La donna, che ha altri tre figli, ha detto che ha preso il telefono dal soggiorno e si è barricata nella sua camera da letto con una serie di cassetti posizionati contro la porta mentre chiamava il padre e la polizia.

Ha detto di averlo sentito lasciare la casa e le è stato consigliato dall’operatore del 999 di lasciare con cura la stanza e chiudere a chiave la porta, cosa che ha detto di aver fatto.

Tuttavia, l’avvocato difensore Charlotte Baines, ha confutato le affermazioni e ha suggerito una discussione tra il ragazzo e sua madre dopo che lei aveva preso il suo telefono e lui, nel tentativo di recuperarlo, le aveva esposto accidentalmente il seno.

Ha detto: “Ho intenzione di suggerire che in questa occasione lo spettacolo si è concentrato sul più vecchio scimpanzé dello zoo e su un custode che si conoscevano da circa 25 anni”.

La donna disse: “Non me lo ricordo”.

Continua il caso a Hull Crown Court (Immagine: PA)

La signorina Baines ha affermato che la mamma gli aveva tolto il telefono dal ragazzo mentre avevano passato un bel pomeriggio insieme e lui era al telefono, e quando lo ha posato e “si è spento” si è irritata e gliel’ha portato via, cosa che lo condusse a cercare di afferrarlo e tirando accidentalmente giù la sua camicia, esponendo il suo seno.

Ha detto: “Ha cercato di dire che gli dispiaceva, ma era troppo arrabbiato con lui e poi ha deciso di chiamare la polizia, ma quello che era successo tra voi due è stato un incidente.”

La donna ha confutato questo e ha detto alla corte che questo “non era vero, non era andata così”.

È stata anche interrogata sulle sue dichiarazioni rese alla polizia, una delle quali è stata data il giorno del presunto incidente, il 4 gennaio 2018, e altri quattro giorni dopo.

Nella prima affermazione, la donna disse che il ragazzo le aveva toccato entrambi i seni, ma nella seconda affermazione ne menzionava solo uno.

In aula, ha raccontato che li aveva toccato entrambi, ma ne aveva solo spremuto uno e ha detto il giorno in cui ha dato la sua prima affermazione che era “un casino” ed era “isterica e piangeva”.

Oltre al presunto assalto a sua madre, il diciottenne è anche accusato di una presunta attività sessuale in presenza di un bambino e di esposizione a un presunto incidente avvenuto pochi giorni prima il 30 dicembre 2017.

Sua sorella, che aveva solo 10 anni al momento del presunto incidente, apparve in tribunale tramite collegamento TV e raccontò come suo fratello aveva esposto i suoi genitali di fronte a lei e le aveva detto “oh, oh, guarda, guarda”.

La ragazza disse che quando aveva sentito la madre entrare in salotto, tirò su rapidamente i boxer e i pantaloni.

Solo poche ore prima, ha detto che le aveva chiesto di andare insieme al negozio e ha “continuato a chiederglielo” fino a quando la madre gli ha detto di fermarsi perché non voleva andare.

Disse alla corte che mentre erano insieme in cucina più tardi, le sussurrò “con una voce divertente”, dicendo: “Sai perché volevo che tu venissi al negozio con me?”

Disse che gli aveva detto “no” e se ne andò.

La ragazza ha detto che dopo l’incidente successivo, aveva scelto di dormire nella stanza di sua madre perché era “spaventata”.

Fu solo quando sua madre si era lamentata con la polizia del presunto assalto contro di lei che aveva raccontato a suo padre l’accaduto.

Il processo continua.