Addio alle donne troppo magre in passerella, arriva la rivincita delle donne formose

Per anni abbiamo visto le passerelle invase da modelle spigolose al limite dell’anoressia ma da un pò di tempo sono tornate le donne burrose, con curve all’inizio solo pronunciate e poi più accentuate.

modelle-curvy-vogue-italia

Finalmente iniziamo a vedere delle modelle in cui tante donne e ragazze possono rispecchiarsi senza doversi danneggiare la salute con diete ferree e ingiustificate. Non sappiamo cosa sia stato a spingere questo cambiamento ma sicuramente il risultato non può che essere positivo, si tratta di un ritorno alla moda dei tempi passati dove le icone erano Sofia Loren, Marilyn Monroe, Betty Page, Jane Russel, Anita Ekberg, Gina Lollobrigida.

Basta quindi a modelli irraggiungibili e spazio alle donne normali che rappresentano davvero la media femminile attuale.


Ovviamente la moda nota i cambiamenti e ci si adatta, si vedono sempre più abiti che fasciano i fianchi larghi e i reggiseni a balconcino che valorizzano il seno e di conseguenze anche le modelle, che vengono scelte sono più formose rispetto a qualche anno fa.

Insomma, gridiamo a gran voce il ritorno delle donne con le curve, la bellezza non fa rima con la magrezza per la gioia del sesso forte che da sempre preferisce la donna in carne al posto di quella androgina.

Il paradosso più grande? Photoshop ora viene usato per ingrassare e rendere le modelle più formose mentre fino a poco tempo fa veniva usato per accentuare gli zigomi, ridurre i fianchi e il seno.

Le donne in carne si vedono di più anche nel mondo dello spettacolo, in tv e nei burlesque dove pizzi, corpetti e piume di struzzo fasciano dei corpi formosi.

La rivincita delle donne in carne e formose è finalmente arrivata.