accesso Un modo semplice per eliminare il gonfiore del viso in 2 minuti

Dopo i 30 anni, il gonfiore comincia a essere un fastidio sempre più frequente. A volte è un sintomo di  gravi malattie, ma nella maggior parte dei casi sembra dovuto ai sali che si accumulano nel corpo con l’età, o da disturbi della circolazione venosa e linfatica. Se, al risveglio al mattino, scopri che le palpebre sono gonfie e si sono formate delle borse sotto gli occhi, allora è molto probabile che sia causata da un’alterazione della circolazione venosa della cavità cranica.

Oggi ti mostreremo come ripristinare la circolazione del sangue e liberarti del gonfiore nella zona degli occhi con un semplice esercizio di 2 minuti.

Perché gli occhi si gonfiano?

Le palpebre gonfie di solito ti dicono che il flusso di sangue è bloccato: il corpo non espelle il fluido nel tempo e si accumula nella zona degli occhi. Per capire la causa di questa difficoltà, approfondiamo l’anatomia.


Come è noto, il flusso venoso della cavità cranica viene effettuato attraverso le vene giugulari che passano attraverso le aperture giugulari. Questi orifizi si trovano alla base del cranio e sono formati dall’articolazione dell’osso temporale e dell’osso occipitale. In tempi di forti tensioni dei muscoli temporali e di masticare il viso (per esempio, quando stringiamo nervosamente i denti), l’osso temporale si piega in avanti e l’apertura giugulare si comprime. Di conseguenza, il diametro della vena diminuisce e il flusso sanguigno rallenta.

Cosa fare?

Affinché l’osso temporale ritorni nella sua posizione normale e il flusso sanguigno venga ripristinato, è necessario rilassare i muscoli facciali. Affinché ciò accada, posizionare la punta delle dita sui denti inferiori, abbassare la mascella e rimanere in quella posizione per 2 minuti.

Foto da portada Depositphotos