6 cose che non sapevi di poter mettere in lavastoviglie

Il ritorno alla realtà dopo le vacanze è già abbastanza traumatico di suo: l’abbronzatura che sbiadisce, le scarpe chiuse che prendono il posto delle infradito, la montagna di e-mail da affrontare al rientro in ufficio… se a questo stress si aggiunge l’incombenza delle faccende domestiche, dei vestiti da lavare e sistemare, della casa che deve essere rimessa in sesto… non stupisce che il rientro dalle vacanze comporti un vero e proprio stress emotivo.
Come evitare di doversi occupare di tutto in un colpo solo? Helpling, piattaforma online per la ricerca e prenotazione di collaboratori domestici ci da qualche consiglio a dir poco bizzarro: spesso infatti non utilizziamo la lavastoviglie al massimo del suo potenziale e dimentichiamo che molti oggetti possono essere puliti con questo fantastIco elettrodomestico. Siete pronti? Ecco qui 7 cose che potete mettere in lavastoviglie, lo stress da rientro può attendere!

1- Scarpe di gomma: se resistono alla pioggia resistono alla lavastovIglie
Le flip flop di gomma così come gli stivali da pioggia possono essere tranquillamente lavati in lavastoviglie. In questo modo eviterete di danneggiarli con la centrifuga della lavatrice e vi risparmierete il compito tedioso del lavaggio a mano.

2- La cena è servita
Pratica ormai sdoganata, la cottura con la lavastoviglie rimane un metodo insolito per molti. Il concetto è di sfruttare il calore ed il vapore prodotti dalla lavastoviglie durante il lavaggio per cucinare senza sprechi aggiuntivi (e noi aggiungiamo, senza doversi avvicinare ai fornelli e improvvisare complicati manicaretti). Esistono diverse ricette, dal pollo ai bagels, dalle verdure al salmone, e la preparazione è sempre piuttosto simile e facile da seguire. Avvolgete il cibo in carta d’alluminio e fate attenzione a sigillare per bene tutti gli angoli. Utilizzate il ripiano superiore della lavastoviglie, fate partire un ciclo intorno ai 70 gradi ed evitate di usare detergenti. A fine ciclo la cena sarà pronta!

3- Giocattoli sempre disinfettati
Non solo i giocattoli da spiaggia che devono essere riposti per essere poi riutilizzati l’anno successivo, ma anche i giocattoli “di tutti i giorni” hanno bisogno di una cura continua: si sa che i più piccoli amano metterli in bocca e questo può provocare infezioni se non sono puliti correttamente. Anziché ricorrere a bolliture, prodotti speciali e minuziose operazioni di pulizia, metteteli in lavastoviglie e ne usciranno pulitissimi! (Attenzione: questo vale solo per i giocattoli di plastica, quelli in legno o addirittura elettronici verrebbero danneggiati).



4- Frigorifero splendente
Ammettetelo, avete rimandato la pulizia del frigo al ritorno dalle vacanze e, adesso che è arrivato il momento, il solo pensiero di mettervi a ripulirlo ripiano per ripiano vi spaventa. C’è da dire, però, che vi spaventa anche mettere via la spesa senza aver nemmeno passato uno straccio…alcuni studi hanno infatti dimostrato che si possono trovare nei cassetti del frigo germi in quantità fino a 750 volte maggiori rispetto ai livelli considerati “sicuri”. Il compromesso esiste: lasciate fare il lavoro sporco alla lavastoviglie! Rimuovete ripiani, cassetti e altre guarnizioni in plastica e metteteli in lavastoviglie: il frigo sarà pulito senza che voi abbiate fatto il minimo sforzo!

5- Quelle cose che non pulisci mai… gli interruttori
Visto che siamo in ballo, perché non pensare a quegli angoli dimenticati e dei quali proprio non volete occuparvi ora che la testa è ancora in vacanza? Le placche degli interruttori della luce, ad esempio, o le manopole del piano cottura sono angoli che dimentichiamo tutte le volte che facciamo le pulizie. Ancora una volta, non c’è bisogno che impazziate cercando di pulire anche questi aggeggi dimenticati da tutti: metteteli in lavastovoglie di fianco alle posate e saranno come nuovi.

6- Disinfetta le spugne
Appena di ritorno dalle vacanze di sicuro l’ultimo pensiero sono le pulizie: scommettiamo che durante la prima spesa non avete pensato a comprarela una spugna nuova per sostituire quella vecchia e sporca… ma niente paura! Anche spugne e canovacci vanno tranquillamente in lavastoviglie e ne usciranno come nuovi: questo vi permetterá di utilizzare questi utensili più a lungo, evitando inutili sprechi!

Helpling è la piattaforma online leader per la ricerca e prenotazione di addetti alle pulizie. Dal sito o tramite l’app, i clienti possono prenotare un operatore selezionato ed assicurato in pochi click. Grazie all’innovativo servizio, i clienti possono godere di più tempo libero e trovare la persona adatta alle proprie esigenze, mentre gli addetti alle pulizie possono usufruire di una piattaforma facile da usare e che li aiuta a trovare nuovi clienti.
Helpling è stata fondata da Benedikt Franke, Philipp Huffmann e Rocket Internet nel gennaio 2014. La compagnia in un solo anno ha raccolto 56,5 milioni di Euro da investitori come Mangrove Capital Partners, Phenomen Ventures, Point Nine Capital, Lukasz Gadowski, Lakestar and Kite Ventures.