5 motivi per evitare gli ortaggi tagliati e confezionati

Scegliete sempre con più frequenza gli ortaggi tagliati e confezionati? Ecco cinque motivi per evitarne l’acquisto. Leggete

Spesso abbiamo bisogno di comprare ortaggi già tagliati e confezionati presenti sugli scaffali dei supermarket, un modo per risparmiare tempo e denaro, ma sopratutto per avere praticità.

La scelta di acquistarli però determina un ingiustificato dispendio di denaro e porta ad avere alimenti più poveri di nutrienti rispetto a quelli interi e freschi; di seguito vi spieghiamo perché sarebbe meglio evitare di acquistare ortaggi già pronti per il consumo.

Hanno maggiore impronta di carbonio

Quando acquistiamo degli ortaggi già compri per l’uso dobbiamo tener presente che dietro si nasconde un lungo processo produttivo, dal trasporto, alla loro origine industriale passano attraverso numerose fasi generatrici di emissioni di Co2 e sprechi idrici ed energetici, come lavaggi con sostanze disinfettanti, irraggiamento per ridurre i batteri, refrigeramento. La loro produzione richiede consumi elevati dovuti a macchinari usati per disinfettare, affettare e confezionare. Con l’acquisto di ortaggi freschi e interi questi processi vengono saltati.

 Non sono sempre piu’ puliti

Vi sarà capito di acquistare degli ortaggi già affettati e notare che comunque non sono puliti come ci si aspetta, tra porri, finocchi e cespi d’insalata può capitare di intravedere della sporcizia che è necessario eliminare prima del loro consumo. All’interno dell’industria alimentare non sono rare anche le contaminazioni batteriche o la formazioni di muffe. Per questa ragione sarebbe meglio affidarsi a prodotti di stagione, trattati il meno possibile industrialmente.

LEGGI ANCHE: I 10 CIBI CHE SAREBBE MEGLIO NON ACQUISTARE

Sono piu’cari


Non ne resterete meravigliati: le comodità costano e care. Basta paragonare il prezzo di una confezione di insalata in busta con quella di un cespo di lattuga per rendersi conto della differenza e che il non voler perdere tempo a lavare e sminuzzare, costringa a pagare molto di più un prodotto che ha un costo inferiore.

Non sono altrettanto salutari

Sicuramente gli ortaggi e la frutta confezionati sono considerati più salutari della classiche merendine, ma a volte non si tiene conto che l’esposizione all’aria e alla luce degli ortaggi, una volta affettati o privati di buccia, compromettono il loro contenuto nutritivo.

Per questa ragione è molto meglio preferire frutta e ortaggi e interi, da sbucciare e affettate al momento.

 Hanno piu’ imballaggi

Gli ortaggi confezionati hanno più imballaggi sia per questioni di sicurezza che per proteggere gli alimenti, ma anche semplicemente a scopo pubblicitario per attirare i consumatori.

Questo tipo di alimenti sono sani e non avrebbero bisogno di spot pubblicitari che ne esaltino le qualità nutrizionali, eppure le esigenze attribuite ai consumatori moderni hanno portato alla creazione di confezioni di ortaggi già affettati e pronti all’uso avvolti in diversi involucri come pellicole trasparenti, vaschette di plastica o di polistirolo, linguette e scatolette in cartone che non possono che contribuire ad aumentare giorno dopo giorno i rifiuti accumulati quotidianamente.

LEGGI ANCHE: ATTENZIONE, SALUMI E CARNE ACCORCIANO LA VITA

Insomma, questo è un altro motivo per cui sarebbe meglio scegliere gli ortaggi freschi, è importante preservare la propria salute e l’ambiente, non dimenticatelo.