20 bambini da tutto il mondo, fotografati con quello che mangiano in una settimana

Siamo quello che mangiamo. Ma in che modo le nostre diete ci riflettono? Per scoprirlo, il fotografo Gregg Segal ha viaggiato in tutto il mondo per fotografare bambini di diverse culture circondati dalle cose con le quali si intrecciano. Nel corso di 3 anni, il fotografo ha visitato 9 paesi (Stati Uniti, India, Malesia, Germania, Francia, Italia, Senegal, Emirati Arabi Uniti e Brasile), documentando le sue scoperte in un libro intitolato Daily Bread: What Kids mangia tutto il mondo . “Mi sono concentrato sui bambini perché le abitudini alimentari iniziano giovanissime e se non lo fai bene quando hai 9 o 10 anni, sarà molto più difficile quando sarai più grande”.

Maggiori informazioni:  greggsegal.com | Instagram  | Facebook | cinguettio

# 1 

Kawakanih Yawalapiti, 9, Upper Xingu Region Of Mato Grosso, Brasile

Kawakanih Yawalapiti, 9, Upper Xingu Region Of Mato Grosso, Brasile

Kawakanih Yawalapiti, 9, regione dell’Alto Xingu del Mato Grosso, Brasile, fotografata il 19 agosto 2018 a Brasilia. Kawakanih, un membro della tribù Yawalapiti, vive nel Xingu National Park, una riserva nel bacino amazzonico del Brasile. Kawakanih è il primo figlio cresciuto parlando di Arawaki dal 1940 e sua madre dice che tocca a Kawakanih e ai suoi due fratelli mantenere viva la lingua. Kawakanih ha anche imparato il dialetto di suo padre e anche il portoghese. Ama leggere libri di storia, specialmente quelli sugli egiziani. La maggior parte delle sue giornate vengono trascorse giocando nel fiume o aiutando con le faccende domestiche, come la raccolta della manioca (manioca), la preparazione della tapioca e la pesca. Ogni due mesi, Kawakanih si reca a Canarana per andare a scuola dove apprende le abilità informatiche, anche se nessuno nel suo villaggio possiede un computer; non c’è elettricità o acqua corrente. Per raggiungere lo studio a Brasilia, Kawakanih e sua madre hanno viaggiato per 31 ore dal loro villaggio in barca, autobus e auto. La vernice rossa che indossa Kawakanih, tradizionalmente composta da semi di urucula macinati, la protegge dagli spiriti maligni e dall’energia. Un gruppo di baccelli è a sinistra della testa di Kawakanih. Le tribù della foresta pluviale hanno usato l’intera pianta di Urucum come medicina per secoli. La dieta di Kawakanih è molto semplice, costituita principalmente da pesce, tapioca, frutta e noci. Ci vogliono cinque minuti per prendere la cena, dice Kawakanih. Quando hai fame, vai al fiume con la tua rete.

Anchal Sahani, 10 anni, Chembur, Mumbai, India

Anchal Sahani, 10 anni, Chembur, Mumbai, India

Anchal Sahani, Chembur, Mumbai, India (10 anni) fotografata l’11 marzo 2017 Anchal vive in una piccola baracca di lamiera in un cantiere di un sobborgo di Mumbai con i suoi genitori e due fratelli. Suo padre guadagna meno di $ 5 al giorno, quel tanto che basta a sua madre per preparare da zero curry di ocra e cavolfiore, lenticchie e roti. Anchal vorrebbe tornare alla fattoria dove è nata a Bihar, andare a scuola come altri bambini e diventare un’insegnante, ma è tenuta occupata con le faccende domestiche e badare al fratellino. Quando ha tempo, si veste e lascia il cantiere per godersi il profumo del gelsomino e del loto e per guardare i bambini del quartiere che giocano a cricket e che corrono liberi. Durante le sue passeggiate, Anchal colleziona involucri di cioccolato dai colori vivaci che trova lungo la strada vicino al negozio di alimentari.

Davi Ribeiro De Jesus, 12, Brasilia, Brasile

Davi Ribeiro De Jesus, 12, Brasilia, Brasile

Davi Ribeiro de Jesus, 12, Brasilia, Brasile, fotografato il 18 agosto 2018. Davi vive con suo padre, matrigna e tre fratelli in una casa ordinata di una stanza nella favela di Santa Luzia, una baraccopoli ai margini del più grande discarica in America Latina. Lo spazio è riempito da tre letti, un divano, TV, frigorifero, due armadi, un fornello e un tavolino dove condividono i loro pasti. Un mosaico di stuoie e scarti di compensato copre il pavimento di terra. Davi ha il suo scaffale dove organizza i suoi vestiti, la sua collezione di auto giocattolo e il suo cellulare.  Quando piove, la spazzatura dispersa si trasforma in melma e trasuda nelle case, ma Gesù mantiene Davi e la sua famiglia sani e salvi. Vanno in una chiesa nelle vicinanze ogni sabato sera e domenica mattina. Il papà di Davi è alla ricerca di lavoro come scavatore. La matrigna di Davi gestisce la cucina. Davi mangia quasi tutto tranne legumi anche se la maggior parte dei giorni ha fagioli e riso, magari con un po di maiale. Sa cucinare uova fritte, porridge e pasta per sé. A volte ci sono dei dolcetti, come i popcorn dolci. Non va mai a letto affamato. Davi ride facilmente e fa impazzire gli aquiloni. Lui ei suoi amici, Maxwell, Junior e Romário hanno combattimenti con gli aquiloni nei lotti vuoti della favela, dove cani randagi annoiati graffiano le pulci o annusano il cibo. Davi adottò cinque randagi e diede loro i nomi: Lassie, Beethoven, Tchutchuquinha, Belinha e Piloto. Ha anche un pollo e vuole un cavallo. Vuole imparare tutto su auto, moto, elicotteri e armi da fuoco. Suo padre gli ha insegnato a guidare e ora sogna di avere una Chevy.

Ademilson Francisco Dos Santos (11) Vão De Almas, Goiás, Brasile

Ademilson Francisco Dos Santos (11) Vão De Almas, Goiás, Brasile

Ademilson Francisco dos Santos (11) Vão de Almas, Goiás, Brasile, fotografato il 19 agosto 2018 a Brasilia. Ademilson è di Vão de Almas, una comunità di 300 famiglie nella regione di Cerrado di Goiás. La casa di Ademilson si trova a 200 chilometri dalla città più vicina, un viaggio su strade di montagna non asfaltate attraverso valli e fiumi – un viaggio quasi impossibile durante la stagione delle piogge. Non c’è la TV, l’elettricità o l’acqua corrente. Gli abitanti dei villaggi si lavano, si lavano i vestiti e puliscono pentole e padelle nel fiume Capivara. Ademilson, il più giovane di 7 bambini, va a scuola al mattino (un’ora di cammino da casa) e nel pomeriggio ritorna ad aiutare il padre con l’agricoltura e la raccolta di piante autoctone.

Meissa Ndiaye, 11 anni, Dakar, Senegal

Meissa Ndiaye, 11 anni, Dakar, Senegal

Meissa Ndiaye, 11 anni, Dakar, Senegal, fotografata il 30 agosto 2017. Meissa condivide una stanza singola con suo padre, mamma e fratello nel cuore di Parcelles Assainies, che significa “complotti sterilizzati”. Un sobborgo di sabbia senza alberi di Dakar, Parcelles Assainies è stato sviluppato negli anni ’70 per ospitare i poveri numerosi dalla città. Meissa vive di fronte allo stadio del calcio e al mercato all’aperto, centinaia di bancarelle che vendono di tutto, dal pesce fresco agli abiti da sposa. Alla fine di agosto, le capre in fila si allineano alle strade prima di Eid al-Adha, la festa del sacrificio. Meissa, una devota musulmana e studentessa della scuola del Corano, ama la carne di capra e cibi dolci come il porridge, anche se durante la settimana ha tenuto un diario dei suoi pasti, ha mangiato pochissima carne. Più spesso, si riempiva di pane francese ripieno di spaghetti, piselli o patate fritte. La mamma e gli anni ’80 di Meissa preparano i pasti anche se una o due volte alla settimana vengono portati via. Meissa ama il futbol più di tutti e spera di essere un giocatore importante come Messi o Ronaldo. Se avesse abbastanza soldi, comprerebbe una bella macchina sportiva. Vuole che sua madre e suo padre, un tecnico del frigorifero, possano emigrare in Francia in modo che possano guadagnare abbastanza denaro.

Beryl Oh Jynn, 8, Kuala Lumpur, Malesia

Beryl Oh Jynn, 8, Kuala Lumpur, Malesia

Beryl Oh Jynn, 8, Kuala Lumpur, Malesia, fotografato il 25 marzo 2017. Beryl vive in un tranquillo condominio con i suoi genitori e due fratelli. Va a SJK Han Ming Puchong, una scuola nazionale cinese a pochi passi da casa. Il padre di Beryl è un ingegnere e sua madre gestisce un asilo nido. Il primo ricordo del cibo di Beryl è il porridge e la torta. Il suo piatto preferito sono gli spaghetti con salsa alla carbonara. Beryl coltiva bok choy e spinaci nel suo giardino con balcone, non è permesso bere bibite e si rifiuta di mangiare zenzero. Lei vorrebbe essere una cheerleader.

7 Sira Cissokho (11 anni) Dakar

Sira Cissokho (11 anni) Dakar

Sira Cissokho (11 anni) Dakar
Sira Cissokho (11 anni) Dakar, fotografata il 30 agosto 2017. Sira, uno dei nove bambini, viene da Tambacounda, circa 7 ore a nord di Dakar. Il padre di Sira è un musicista e sua madre è una casalinga. Sira non ha sempre abbastanza da mangiare. Nelle occasioni speciali, la mamma di Sira prepara il suo piatto preferito, il pollo. Molti dei cibi che Sira e la sua famiglia mangiano vengono coltivati ​​nel loro orto, compreso il miglio e le arachidi. Sira ha imparato a cucinare Ngalakh, un porridge di miglio senegalese. Se avesse avuto abbastanza soldi, Sira avrebbe comprato i suoi genitori per un viaggio alla Mecca. Di tutti i suoi beni, la cosa che Sira ama di più è un braccialetto che suo nonno le ha trasmesso prima di morire.

8 Rosalie Durand, 10 anni, Nizza, Francia

Rosalie Durand, 10 anni, Nizza, Francia

Rosalie Durand, 10 anni, Nizza, Francia
Rosalie Durand, 10 anni, Nizza, Francia, fotografata il 18 agosto 2017. Da quando i suoi genitori si sono separati, Rosalie ha vissuto a tempo parziale con sua madre e part-time con suo padre, che le permette di vedere sia il Mar Mediterraneo che le Alpi francesi da casa. Ha una dieta sana (che include un sacco di pesce fresco, come le sarde) grazie in parte a suo padre, un ristoratore, che le ha insegnato a fare crepes, insalate e lenticchie con salsiccia, il suo piatto preferito. Gli unici cibi che non mangerà sono ratatouille, spinaci e cetriolo. Rosalie ottiene il suo senso dello stile da sua madre, una stilista di moda, e progetta di diventare un interior designer. Rosalie è in Thai kickboxing, arrampicata su roccia, ginnastica e pratica trucchi magici. È una fan degli attori Cole Sprouse ed Emma Watson e nel tempo libero va al cinema. Si accorge che sta invecchiando perché ha un telefono. Non c’è nulla che manca nella vita di Rosalie, anche se le piacerebbe andare a Los Angeles ed esplorare Hollywood Boulevard. Se avesse abbastanza soldi, avrebbe comprato una barca a vela o forse anche uno yacht.

9 Hank Segal, 8, Altadena, Ca

Hank Segal, 8, Altadena, Ca

Hank Segal, 8, Altadena, Ca
Hank Segal, 8, Altadena, CA, fotografato il 30 gennaio 2016. Hank vive con sua madre, un insegnante di canto, suo padre, un fotografo e il loro cane, Django vicino ai piedi delle montagne di San Gabriel, a nord-est di Los Angeles. Hank ei suoi genitori hanno coltivato pomodori dorati di sole, carciofi, zucchine, spinaci, melograni, patate dolci, piselli a pressione, crescione, rosmarino, timo, basilico, peperoncino Serrano, boysenberry, uva kyoho, lamponi, rabarbaro e anguria. Hank ha una tavolozza avventurosa. Mentre mangiava un Branzino fritto in un ristorante libanese, annunciò: “Ci metterò tutto Anthony Bourdain!” E fece schioccare il bulbo croccante del pesce in bocca. Di solito, Hank ei suoi genitori parlano di politica a cena o soccombono alla TV. A Hank piace la sua schiena graffiata e le figure devono essere un cane in parte perché il suo senso dell’olfatto è così acuto. Gli piace particolarmente l’aroma del burro fuso e dell’aglio. Gli piace anche la musica degli anni ’80 perché “sapevano davvero come usare il synth”. Gli eroi di Hank sono Albert Einstein, Teddy Roosevelt e Abe Lincoln perché ha riparato la schiavitù e ha una bella barba. Hank vuole diventare un ingegnere meccanico della Nasa quando sarà grande.

10 June Grosser, 8, Amburgo, Germania

June Grosser, 8, Amburgo, Germania

June Grosser, 8, Amburgo, Germania
June Grosser, 8, Amburgo, Germania, fotografata l’11 agosto 2017. La mamma di June è una fotografa di moda, anche se non ha ancora fotografato sua figlia. June deve aver osservato sua madre al lavoro o è solo un modello naturale, completamente rassicurato davanti alla telecamera. June può cantare quasi tutte le canzoni che ascolta alla radio e ballare con loro. Lei non ha un modello di ruolo. Lei intende essere il suo modello di comportamento. Le piacerebbe un cane, ma i suoi genitori non le permetteranno. Capisce che se riesce a guadagnare abbastanza, potrebbe essere in grado di corrompere sua madre per averne uno. Il cibo preferito di giugno è la cotoletta. A lei non interessa il curry e il tartufo e fino ad ora non gli piacevano i broccoli. È piena dopo i pasti, ma la fame ritorna rapidamente. A cena, June non parla molto, ma ascolta i suoi genitori discutere di politica, elezioni e cosa sta succedendo nel mondo. Le cose che le piacciono di più sono i suoi capelli, le sue lunghe ciglia e la sua immaginazione, le sue fantasie. Uno dei suoi desideri è volare sulla luna, anche se preferirebbe concentrarsi sui desideri che saranno soddisfatti. June sta leggendo The Vampire Diaries e mentre è sdraiata a letto di notte cercando di addormentarsi, si chiede spesso se i vampiri esistano davvero.

11 Leona “Nona” Del Grosso Sands, 6, Glendale, Ca

Leona "Nona" Del Grosso Sands, 6, Glendale, Ca

Leona “Nona” Del Grosso Sands, 6, Glendale, Ca
Leona “Nona” Del Grosso Sands, 6, Glendale, CA, fotografata il 30 gennaio 2016. Nona vive con sua madre e Cleo, il suo amato gatto, in un appartamento a Glendale, in California. Può preparare farina d’avena e pancake e una volta che sua madre era molto malata, l’ha nutrita. Nona è cresciuta una gigantesca pianta di pomodori che ha iniziato a prendere il controllo di tutto e ora è grande come un albero. Sua madre le fa mangiare verdure, specialmente i broccoli. La sua dieta ha tutti i colori dell’arcobaleno, anche se Nona non ha solo un debole per i dolci, ma molti “denti da zucchero”. I modelli di Nona sono sua madre, i suoi insegnanti e Joan Jett. Quando va a dormire la notte, a volte Nona immagina che Nana sia un angelo che veglia su di lei.

12 Adveeta Venkatesh, 10 anni, Mumbai, India

Adveeta Venkatesh, 10 anni, Mumbai, India

Adveeta Venkatesh, 10 anni, Mumbai, India
Adveeta Venkatesh, 10 anni, Mumbai, India, fotografata l’11 marzo 2017. Adveeta, figlia unica, vive con la nonna materna, che prepara la maggior parte dei suoi pasti, ei suoi genitori in un ampio appartamento con balcone che si affaccia su Deonar, un sobborgo di Mumbai. L’aria è spesso offuscata dai fuochi che bruciano alla discarica di Deonar, la discarica più antica e grande dell’India, una montagna di spazzatura di 18 piani e 12 milioni di tonnellate. La madre e il padre di Adveeta sono scienziati in un centro di ricerca governativo a Mumbai. Lo fanno arrivare a casa in tempo per la cena. Mentre sei al tavolo, nessuno usa gadget o guarda la TV. Prima di mangiare, Adveeta dice una preghiera di ringraziamento per il cibo nel suo piatto. Vegetariana, ama la cucina dell’India del Sud, in particolare i dosas (frittelle di riso fermentato e lenticchie) accompagnati da chutney speziato e yogurt. Alcuni anni fa, Adveeta era un tipo schizzinoso. Non ha mangiato il 99% del cibo che mangia ora. Ma come suo padre ha scoperto durante il servizio fotografico, sta anche mangiando più snack e dolci. “Non posso credere che Adveeta stia mangiando tutta quella spazzatura!” Commentò, mentre le immagini comparivano sul mio monitor. “Devo parlare un po ‘con sua madre!” Adveeta studia recitazione, si esibisce nella danza classica indiana e preferisce risolvere enigmi e indovinelli piuttosto che giocare con le bambole Barbie. Ha pianto solo una volta nell’ultimo anno. Durante il viaggio a Giacarta e Bali, contrasse la varicella e fu tenuta isolata dai suoi cugini. Adveeta progetta di essere un veterinario e di contribuire con denaro extra agli orfanotrofi e ai rifugi per animali. “Ha commentato, mentre le immagini apparivano sul mio monitor. “Devo parlare un po ‘con sua madre!” Adveeta studia recitazione, si esibisce nella danza classica indiana e preferisce risolvere enigmi e indovinelli piuttosto che giocare con le bambole Barbie. Ha pianto solo una volta nell’ultimo anno. Durante il viaggio a Giacarta e Bali, contrasse la varicella e fu tenuta isolata dai suoi cugini. Adveeta progetta di essere un veterinario e di contribuire con denaro extra agli orfanotrofi e ai rifugi per animali. “Ha commentato, mentre le immagini apparivano sul mio monitor. “Devo parlare un po ‘con sua madre!” Adveeta studia recitazione, si esibisce nella danza classica indiana e preferisce risolvere enigmi e indovinelli piuttosto che giocare con le bambole Barbie. Ha pianto solo una volta nell’ultimo anno. Durante il viaggio a Giacarta e Bali, contrasse la varicella e fu tenuta isolata dai suoi cugini. Adveeta progetta di essere un veterinario e di contribuire con denaro extra agli orfanotrofi e ai rifugi per animali.

13 Siti Khaliesah Nataliea Muhamad Khairizal, 9, Kuala Lumpur, Malesia

Siti Khaliesah Nataliea Muhamad Khairizal, 9, Kuala Lumpur, Malesia

Siti Khaliesah Nataliea Muhamad Khairizal, 9, Kuala Lumpur, Malesia
Siti Khaliesah Nataliea Muhamad Khairizal, 9, Kuala Lumpur, Malesia, fotografata il 26 marzo 2017, Siti vive in un sobborgo di Kuala Lumpur con suo padre, un venditore di auto, sua madre, una casalinga e i suoi 4 fratelli. La mamma cucina e stabilisce le regole per il tavolo: recita il Du’a, niente acqua prima dei pasti e non chiacchierare durante i pasti, anche se è molto raro che tutta la famiglia si sieda a cena insieme perché tutti sono così impegnati. Il piatto preferito di Siti è lo spaghetti alla carbonara e lei è pazza per il profumo degli spaghetti fritti istantanei. Va in una scuola cinese dove impara il mandarino, suona il melodiano e pratica il taekwando. Quando si addormenta di notte, Siti desidera che suo padre metta dei soldi sotto il cuscino. Raccoglie monete di ogni tipo e valute straniere. Una volta che ha risparmiato abbastanza soldi, Siti comprerà un iPad.

14 Andrea Testa, 9 anni, Catania, Italia

Andrea Testa, 9 anni, Catania, Italia

Andrea Testa, 9 anni, Catania, Italia
Andrea Testa, 9, Catania, Italia, fotografato il 23 agosto 2017 Andrea vive in una casa singola circondata da un piccolo giardino e pietre laviche con i suoi genitori e la sorella di 6 anni Vittoria. Il padre di Andrea è un ufficiale dell’esercito italiano e sua madre è una casalinga che fa tutto in cucina. Il piatto preferito di Andrea è la pasta alla carbonara con abbondante bacon. Ama il profumo di fiori d’arancio e ciliegie. Non toccherà il cavolfiore. Se avesse abbastanza soldi, Andrea comprerebbe un drone e un cagnolino, che chiamerebbe “Ettore” (Hector). Andrea esegue trucchi magici per la sua famiglia e gli amici. Il suo eroe è Robinson Crusoe. Andrea vorrebbe essere un dottore perché fanno un sacco di soldi.

15 Greta Moeller, 7, Amburgo, Germania

Greta Moeller, 7, Amburgo, Germania

Greta Moeller, 7, Amburgo, Germania
Greta Moeller, Amburgo, Germania, 7, fotografata l’11 agosto 2017 Greta vive con sua madre e sua sorella minore ad Amburgo, ma trascorre anche un po ‘di tempo con i suoi nonni. Sulla strada per la casa dei suoi nonni c’è un grande castagno e in autunno, Greta cerca nel fogliame le castagne con la sua sorellina. Il cibo preferito di Greta sono bastoncini di pesce con purè di patate e salsa di mele. Non sopporta il budino di riso. Una cosa a cui Greta è veramente brava è schioccare le dita, entrambe le mani allo stesso tempo. Di notte, mentre si addormenta, Greta pensa soprattutto a sua madre, che di solito è nella stanza accanto a guardare la TV.

16 Yusuf Abdullah Al Muhairi, 9, Mirdif, Dubai, Uae

Yusuf Abdullah Al Muhairi, 9, Mirdif, Dubai, Uae

Yusuf Abdullah Al Muhairi, 9, Mirdif, Dubai, Uae
Yusuf Abdullah Al Muhairi, 9, Mirdif, Dubai, Emirati Arabi Uniti, fotografato il 12 agosto 2018. La mamma di Yusuf è venuta a Dubai dall’Irlanda per lavorare come pasticciere e cioccolataio. Ha sposato un uomo emerati e hanno avuto un figlio prima di separarsi. Yusuf ama la cucina di sua madre, anche se prepara uova strapazzate e brinda tutto da solo. A Yusuf piace leggere, disegnare, arrampicarsi, cavalcare cavalli e creare progetti scientifici. Pensa che diventerà pilota o ufficiale di polizia quando crescerà. Se avesse i soldi, comprerebbe una Ferrari. I suoi modelli di ruolo sono Batman e sua madre. Yusuf desidera che sua madre si sposi di nuovo e che avrà fratelli e sorelle. Disteso a letto di notte, ripensa a costruire una casetta per gli uccelli con suo nonno, a pescare con lui nei fiumi in Irlanda e ad andare alla Warner Brothers con la nonna.

17 Frank Fadel Agbomenou, 8 anni, Dakar, Senegal

Frank Fadel Agbomenou, 8 anni, Dakar, Senegal

Frank Fadel Agbomenou, 8 anni, Dakar, Senegal
Frank Fadel Agbomenou, 8, Dakar, Senegal, fotografato il 30 agosto 2017. Frank vive con suo fratello maggiore e suo padre, un responsabile delle risorse umane in un appartamento in un elegante quartiere di Dakar. Frank vorrebbe vedere suo padre e sua madre di nuovo insieme, ma non pensa che il desiderio si avvererà. Frank ha pianto un paio di settimane fa; sua madre gli disse che lo avrebbe portato in spiaggia, ma poi cambiò idea. È impegnata, lavora come addetta alla ristorazione per feste ed eventi alberghieri di lusso. Non c’è quasi nulla che a Frank non piaccia mangiare. Mangia un sacco di noccioline dall’albero di arachidi sulla sua terrazza. È particolarmente appassionato di pesce e il cuoco di famiglia sa come prepararlo nel modo giusto. Frank è un ballerino eccellente e ha imparato i salti mortali anche se preferisce guardare la TV e giocare alla sua Play Station. La cosa che lo fa ridere più duramente è quando cade suo cugino Coco. Frank sogna di acquistare un’auto sportiva appariscente e di recarsi a Parigi. Quando cresce, vuole essere un ginecologo.

18 Tharkish Sri Ganesh (10) e Mierra Sri Varrsha (8), Kuala Lumpur, Malesia

Tharkish Sri Ganesh (10) e Mierra Sri Varrsha (8), Kuala Lumpur, Malesia

Tharkish Sri Ganesh (10) e Mierra Sri Varrsha (8), Kuala Lumpur, Malesia
Tharkish Sri Ganesh (10) e Mierra Sri Varrsha, (8) Kuala Lumpur, Malesia, fotografato il 26 marzo 2017. Le radici di Tharkish e Mierra in Malesia iniziano con il bisnonno che è emigrato dall’India del Sud per costruire un futuro migliore, ma solo trovò lavoro come raccoglitore di gomma prima di essere arruolato dai giapponesi per costruire la “Ferrovia della morte” da Siam in Birmania nel 1943. Tharkish e Mierra vivono con la loro mamma e papà in un progetto di edilizia pubblica a Bukit Jalil, un sobborgo di Kuala Lumpur. Il loro condominio è pieno di amici e rumoroso in senso buono. Il loro papà lavora come scenografo nella produzione cinematografica e la loro mamma è casalinga e fa la maggior parte della cucina anche se nei fine settimana mangiano KFC, Pizza Hut o cinese da asporto. A Mierra non piace l’odore pungente di carne e tracce di sangue. Lei preferisce caramelle e cioccolatini. Il suo primo ricordo di cibo è il porridge di riso, il suo cibo di conforto ogni volta che si ammala. Il cibo preferito di Tharkish è Puttu, riso cotto a vapore con strati di cocco e ricoperto di banane e zucchero di palma. A Tharkish non piacciono le cipolle perché hanno un sapore strano e lasciano un odore strano in bocca. Il suo primo assaggio è stato Urad Dal Porridge, una pappa indiana fatta con dal, riso, cocco, cardamomo e sagù (concentrato di palma da dattero). Mierra dice che la sua dieta è salutare perché sua madre evita gli alimenti con conservanti, additivi e msg, anche se dopo il suo ritratto del Daily Bread, pensa ancora di poter mangiare meno cibo elaborato. Mierra ama leggere e giocare a badminton e serpenti e scale mentre suo fratello è a scacchi, carambola e naviga su internet.

Gregg Segal Report

19 Cooper Norman, 12 (10 At Time Of Shoot), Altadena, Ca, USA

Cooper Norman, 12 (10 At Time Of Shoot), Altadena, Ca, USA

Cooper Norman, 12 (10 At Time Of Shoot), Altadena, Ca, USA
Cooper Norman, 12 (10 al momento delle riprese), Altadena, CA, USA. Fotografato il 30 gennaio 2016. Cooper vive ai piedi di Altadena, in California, con sua madre, un amministratore scolastico e papà, un responsabile delle risorse umane. Oltre alle grida di pappagalli e pavoni selvatici, il suo vicinato è tranquillo, pacifico e incontaminato. A 4 anni, Cooper ha iniziato a prendere lezioni di karate e alle 5, ha preso la chitarra classica. Ha preso anche papillon, che indossa per i suoi recital di chitarra. Cooper ha indossato l’abito per un matrimonio a Palm Springs. Lo zio della sposa rimase così impressionato dalle buone maniere di Cooper che lo invitò a dim sum. Alla Odyssey Charter School, Cooper pianta ogni sorta di frutta e verdura. Pensa a se stesso come un mangiatore avventuroso, disposto a provare quasi tutto, anche se il cibo tailandese (la patria di sua madre) è il suo preferito. Il suo primo ricordo di cibo sta mangiando Cheerios nel suo passeggino. Cooper ha intenzione di diventare un neurochirurgo quando crescerà e, se avrà abbastanza soldi, comprerà un teletrasporto, così potrà visitare la sua famiglia in Tailandia più spesso.

Gregg Segal Report

20 Isaiah Dedrick, Long Beach, Ca

Isaiah Dedrick, Long Beach, Ca

Isaiah Dedrick, Long Beach, Ca
Isaiah Dedrick, Long Beach, California, (16 al momento della foto) fotografata il 20 marzo 2016. Isaia è stata allevata da sua madre e sua nonna, che fa la maggior parte della cucina a casa. Un giorno, Isaia vorrebbe avere abbastanza spazio per coltivare il proprio giardino. Il cibo preferito di Isaia è il pollo all’arancia e il riso fritto e ama l’odore delle mele saltate con la cannella. Sua madre non gli permette di bere bibite e dopo questo servizio fotografico Isaia decise di eliminare gli spuntini dalla sua dieta. Il desiderio di Isaia è che nessuno possa soffrire la fame nel mondo. Suona la batteria e il flauto e studia recitazione. Vorrebbe essere divertente come Eddie Murphy o Tyler Perry ed essere in grado di volare come Superman.