12 Foto storiche alle quali tutti hanno creduto ma che in realtà sono false

Al giorno d’oggi, è molto difficile distinguere dalle foto presenti su Internet se sono vere o false. I media, spesso deliberatamente o accidentalmente, causano confusione. E tutto perché la differenziazione tra uno scatto originale e uno modificato diventa sempre più difficile. Ma, anche prima della comparsa di Photoshop, c’erano professionisti in grado di modificare una fotografia a proprio piacimento. 

Noi abbiamo scoperto quali fotografie sono false e abbiamo il piacere di condividerle con te.

1. Einstein e un’esplosione nucleare

Frequentemente, nei social network compare una foto in cui Albert Einstein, apparentemente, fugge da un’esplosione nucleare. Tuttavia, questa foto è il risultato della combinazione di due colpi: uno di loro è lo scienziato sorridente che guida una bicicletta fuori da casa sua, e l’altro è l’ impressionante test nucleare al Nevada Test Site nel 1962.

2. I primi pantaloncini da donna per le strade della città

Questa foto è diventata molto famosa su Internet quando uno degli utenti del sito americano Reddit ha caricato l’immagine con la didascalia: “Le prime donne ad uscire in pantaloncini sono state la causa di un incidente automobilistico”. Sembra bello, tuttavia, abbiamo fretta di risolvere questa truffa. Questa foto è una drammatizzazione. Ci sono poche immagini di questa serie. Inoltre, i pantaloncini da donna non erano stati distribuiti ovunque, ma, in aggiunta, in quella data (la foto risale approssimativamente al 1937) non erano più una novità. Anche se guardi più da vicino, puoi vedere che l’auto che presumibilmente colpisce il palo non ha nemmeno un graffio.

3. David Bowie e Lemmy

Molti credono che David Bowie e il leader del gruppo Motörhead, Lemmy, in questa foto posano insieme. Ma basta trovare questi scatti sul sito web dell’agenzia fotografica per rendersi conto che Lemmy è stato fotografato con la sua ragazza.

4. Generale senza paura

Questa fotografia del comandante delle forze del nord negli anni della guerra civile e il presidente numero 18 degli Stati Uniti. Ulysses S. Grant fu inviato ai soldati per sollevarne il morale. Nell’immagine, il generale sembra particolarmente bellicoso, con la testa alta e invincibile. Ma questo scatto è semplicemente falso . È stato realizzato con l’aiuto di 3 foto separate e utilizzando la testa di Grant.

Torso e cavallo “presi in prestito” dal generale Alexander McDowell McCook.

E i “soldati di guerra del generale Grant” che si trovano nella parte inferiore della fotografia non hanno alcuna relazione con lui, al contrario, questi sono prigionieri di guerra, che sono stati mandati in un campo.

5. La prima ambulanza


Molto spesso, trovi questa foto sui social network con un nome intrigante “La prima ambulanza”. E questo è un vero inganno. In realtà, nella foto c’è un carro dell’ambulanza della US Navy. durante la guerra civile.

A proposito, “il padre dell’ambulanza” è considerato il medico francese Dominique-Jean Larrey, che nel 1792, sul fronte del Limburgo, fu il primo a organizzare l’evacuazione dei feriti dal campo di battaglia. Ma, se parliamo dell’ambulanza come media indipendente, questo è sorto dopo l’incendio al Teatro di Vienna del 1881.

6. Ritratto canonico di Lincoln

Tutti conoscono il ritratto del sedicesimo presidente di EE. UU., Abraham Lincoln, dove si erge maestosamente di fronte a un tavolo. Ma pochi sanno che Lincoln è molto piccolo. Come hanno scritto alcuni giornali, in questo ritratto di Lincoln ce n’è solo 1/8, ed è la sua testa. Il corpo, l’esperto di fotografia lo ha “preso in prestito” da un altro importante leader politico: John C. Calhoun. L’ironia qui è che Lincoln e Calhoun erano due figure in due campi completamente diversi: il primo era il liberatore degli schiavi americani, e il secondo il principale sostenitore delle politiche a favore della schiavitù.

7. Dagherrotipo di Niccolò Paganini

Non conosciamo una singola foto del grande violinista Niccolò Paganini, ma per molto tempo si è  ritenuto che questa immagine rappresentasse una foto del musicista. L’autore del falso, che ha pubblicato il biglietto per l’immagine di un virtuoso, è stato il violinista Giuseppe Fiorini. Ha fabbricato questo falso nel 1900 e ha imposto a molti l’illusione per lungo tempo.

8. Le fate di Cottingley

I cugini Elsie Wright e Frances Griffith de Cottingley hanno scattato alcune fotografie che hanno attirato l’attenzione del famoso scrittore Arthur Conan Doyle. Era uno spiritualista e credeva con piacere che le ragazze fossero in grado di catturare piccole fate nelle loro foto. Lo scrittore ha anche usato una delle fotografie per la copertina di uno dei suoi libri.

Molto più tardi, le ragazze, già adulte, hanno confessato di aver semplicemente tagliato le fate di carta da un libro per bambini.

9. Segno della rivoluzione e della borghesia

Il governo sovietico era famoso per censurare diversi tipi, in particolare nelle fotografie. Ecco, ad esempio, la fotografia dei tempi della rivoluzione del 1917. “Lottando, acquisirai il tuo diritto”, dice il cartello dietro i ribelli. Ma nella versione originale nemmeno questa frase è vista così forte, dal momento che c’è un segno quotidiano di “borghesia”, che propone alle persone di comprare un orologio e un argento.

10. La bandiera della vittoria sul Reichstag

Sappiamo già che la fotografia leggendaria è in scena. E diremo separatamente che ha ricevuto un pò di magia dagli editor di foto. Dalla foto ufficiale hanno rimosso un dettaglio, il secondo orologio sul braccio del soldato. Nella fotografia originale, il guerriero in entrambe le braccia ha un orologio, probabilmente un trofeo, quindi hanno deciso di metterne solo uno nello scatto.

11. Un uomo che levita

Tecnicamente, in questo scatto è tutto a posto, i redattori delle fotografie non hanno fatto magie, il nome della persona rappresentata nelle fotografie è noto. E, comunque, questa fotografia è un vero falso . Quello che succede è che lo spiritista del primo Novecento, Colin Evans, è rappresentato in una terapia in piena oscurità. Qui, “sta levitando”. In realtà, in quel momento, il truffatore saltò quando il flash illuminò la sua figura. Ma l’ago nella manica tradiva lo spiritista, poiché Evans semplicemente premeva il pulsante per lanciare il flash precisamente nel momento preciso.

12. Marilyn Monroe e John F. Kennedy

Questi scatti sono considerati autentiche fotografie della famosa attrice e del presidente americano preso dai paparazzi. In realtà, queste foto fasulle sono state realizzate da Alison Jackson , nota per le sue fotografie speziate che usano sosia di celebrità.