12 Errori tipici che riducono significativamente la vita dei nostri animali domestici

Molti di noi hanno animali domestici che amano, proviamo a prenderci cura di loro correttamente. Ma a volte commettiamo errori, sicuramente a causa dell’ignoranza. L’inadeguata cura di un animale domestico può avere gravi conseguenze: malattie e stress frequenti negli animali e allo stesso tempo nei loro proprietari.

Noi siamo molto affezionati agli animali e, quindi, abbiamo deciso di scoprire quali errori i proprietari di animali domestici fanno più frequentemente.

Errore 1. Alimentare il gatto con cibo secco e carne

Devi scegliere sin dall’inizio come nutrire il tuo gatto: crocchette o cibi naturali . Dal momento che, se alterna, avrà un effetto dannoso sul sistema digestivo dell’animale. Se hai scelto il cibo naturale, è meglio consultare la lista dei cibi veterinari . Inoltre, non dimenticare di cambiare l’acqua almeno una volta al giorno: il gatto dovrebbe ricevere una quantità sufficiente di liquido.

Se preferisci cibi in scatola asciutti o umidi, quindi, prima di selezionare la marca e il cibo, studia attentamente la composizione. È meglio non contenere conservanti, aromi, coloranti, OGM o mais. Tieni anche presente la percentuale di carne e altri componenti nel cibo per gatti.

Se preferisci il cibo naturale, scegli solo quelli adatti al tuo gatto:

  • prodotti lattiero-caseari a bassa percentuale di grassi o senza grassi (panna, fiocchi di latte, yogurt)
  • carne cruda o bollita (manzo / vitello, pollo, tacchino, coniglio)
  • sottoprodotti (fegato, cuore, trippa)
  • pesce di mare (bollito, senza spine) – non più spesso 1-2 volte a settimana
  • tuorli d’uovo cotti o crudi (pollo – 1 pezzo, quaglia – 3 pezzi) – non più di 1 volta a settimana.

Alimenti che non puoi fornire al gatto:

  • La carne grassa (maiale, agnello) colpisce il fegato dell’animale
  • Pesci grassi e pesci di fiume: possono causare steatiti e infezioni da parassiti
  • Cibo da tavola (affumicato, fritto, acido, speziato)
  • alcool
  • pasticceria
  • sale
  • Cipolla.

Errore 2. Portalo al veterinario meno di una volta all’anno

Non sottovalutare gli esami di routine con il veterinario, perché solo così puoi evitare certe malattie o rilevarle in tempo per essere in grado di curarle. È consigliabile vaccinare l’animale per prevenire le malattie più comuni e proteggersi. Durante la prima procedura di vaccinazione il veterinario può rilasciare il passaporto del tuo gatto: questo è il documento più importante della tua vita; In teoria, ogni gatto dovrebbe avere un passaporto veterinario.

Errore 3. Lascia il gatto vicino alla finestra aperta

Molti gatti, seguendo il loro istinto e saltando dietro l’uccellino, cadono dalla finestra. Molti di loro si rompono le zampe, la spina dorsale o muoiono. Per evitare queste tragedie, non lasciare il gatto vicino a una finestra aperta se non hai una griglia montata.

Errore 4. Evitare la castrazione o la sterilizzazione per pietà

Spesso i proprietari si rifiutano di eseguire operazioni sterili o neutre, curando la salute e il benessere dei loro animali domestici. Ma durante l’operazione l’animale è sotto l’effetto dell’anestesia ed è assolutamente indolore, oltre a non compromettere la salute; Dopo l’operazione gli animali domestici portano la loro solita vita. Tuttavia, si deve tener conto del fatto che dopo l’operazione la maggior parte dei gatti diventa pigra e ingrassa, e quindi deve mantenere una dieta speciale. Tuttavia, il proprietario sarà libero da problemi come gravidanze indesiderate e marcatura del territorio.

Errore 5. Non pettinare e lavarsi i denti

Si consiglia di controllare la bocca del gatto almeno una volta al mese, soprattutto se ha presentato alitosi. Ci sono spazzole denti gatto speciali, che possono essere acquistati presso qualsiasi negozio di animali.

Dovresti sapere come prenderti cura del mantello correttamente secondo la razza: i gatti senza pelo dovrebbero essere lavati più spesso, i gatti a pelo corto richiedono un minimo di cura e quelli con i capelli lunghi devono pettinarsi spesso. A causa della scarsa cura nel pelo dei gatti a pelo lungo, si formano grovigli che possono causare malattie della pelle. Inoltre, una volta ogni sei mesi, i gatti con il pelo lungo devono essere lavati con shampoo per prevenire la comparsa di parassiti.

Errore 6. Consegna gli avanzi al tuo cane

Tutti i veterinari sono unanimi nell’opinione che sia inaccettabile nutrire il cane con gli avanzi del tavolo. I cani hanno un diverso sistema digestivo per il sistema umano, la composizione del succo gastrico è anche diversa, in modo che il sistema digestivo dei cani non possa digerire la maggior parte dei prodotti umani. Sarà meglio se esprimi il tuo amore con una dieta attentamente adattata al tuo animale domestico.

Il cibo naturale adatto per un cane è una dieta monotona e specifico per ogni specie che non richiedono un trattamento termico e consiste principalmente di prodotti fermentati del latte contenuto medio di grasso, carne cruda o di frattaglie non cotte (cuore, trippa, reni, ecc), alimenti vegetali (verdure e alcuni frutti senza zucchero) in forma cruda, così come la crusca di cereali come additivo alla dieta di base.

Errore 7. Inizia a lavarti la testa e non lavarti i denti

Dal punto di vista preventivo e igienico, il bagno è una delle procedure naturali per prendersi cura del cane. Non è consigliabile seguire un programma per fare il bagno al cane; È meglio farlo secondo le necessità, ad esempio, se si crogiolasse in qualcosa che lo incasinava. La testa viene lavata alla fine, poiché è in questa fase di lavaggio che i cani iniziano a tremare.

Non dimenticare la salute dei denti del tuo cane. Per fare questo, quando visiti un veterinario, chiedigli di esaminare bene lo stato dei denti del tuo animale; Devi anche comprare un pennello speciale e un dentifricio.

Errore 8. Privare il cane dell’amore e della comunicazione

I cani, a differenza dei gatti “autosufficienti”, sono creature sociali. Hanno bisogno di comunicazione con altri cani e soprattutto con te. Come succede a noi, l’adattamento sociale è necessario per la corretta formazione della loro personalità e carattere, altrimenti l’animale può diventare presto pauroso, aggressivo e smettere di obbedire agli ordini. La comunicazione e il passatempo appropriato all’aria aperta aiuteranno il tuo animale a svilupparsi fisicamente, emotivamente e socialmente.

Errore 9. Controlla il collare prima di andare a fare una passeggiata

La regola principale: il cane dovrebbe essere comodo. Per ottenere questo, assicurarsi di quanto segue: tra il collo dell’animale e il collare ci deve essere spazio per adattarsi 2 dita (per cani di piccola taglia – 1 dito). Non trascurarlo, perché un colletto troppo stretto può danneggiare il cane e, se il colletto è allentato, il cane lo rimuoverà facilmente e ti sfuggirà. Non dimenticare di regolare le dimensioni del collare, a seconda delle variazioni del peso del cane.

Errore 10. Lasciare il cane a lungo bloccato nell’appartamento

I cani di qualsiasi età e razza dovrebbero trascorrere abbastanza tempo all’aria aperta, muoversi attivamente, comunicare con altri cani ed esplorare il mondo che li circonda. In assenza di un’adeguata attività fisica, il cane protestare a modo loro: sarà noioso e non hanno modo di sfogare l’energia in eccesso, che può avere conseguenze negative per i mobili. Inoltre, l’attività fisica prolungata e una formazione adeguata sono necessari per la salute del vostro animale domestico e la pace della mente: quando si torna da una passeggiata, il cane semplicemente tenderà ad addormentarsi e non arriverà a distruggere la casa.

parrocchetti

Gli errori più frequenti nell’allevamento di questi uccelli commessi dai loro proprietari:
  • Il parrocchetto è costantemente ingabbiato. È necessario fornire tempo e spazio sicuro per i voli giornalieri, altrimenti l’uccello sarà semplicemente consumato, a causa della mancanza di attività fisica e di noia.
  • La dieta consiste solo di cereali. In natura, i parrocchetti si nutrono non solo di cereali. Diversificando la vostra dieta con verdure fresche, frutta, erbe e ramoscelli, fornirete al vostro animale domestico una buona salute e buon umore.
  • Nella dieta del parrocchetto mancano sabbia e gesso. Non tutti sanno che gli uccelli non hanno enzimi per digerire il cibo, per questo hanno bisogno di sabbia. E il gesso funge da fonte di calcio.
  • L’uccello manca di attenzione. Spesso i proprietari giocano e parlano con l’uccello le prime settimane dopo il loro acquisto, e poi vengono dimenticati. I parrocchetti sono creature sociali, hanno bisogno di comunicazione e giochi ogni giorno per almeno mezz’ora.
  • Fatto arrabbiare dalle buffonate degli animali domestici. Il vandalismo e l’aggressione del parrocchetto hanno una ragione: può essere una malattia nascosta o semplicemente dedicare poco tempo al tuo animale domestico (puoi anche essere offeso e vendicato).
  • Auto-medicazione dell’uccello. Al primo strano sintomo, vai dal veterinario: diagnostica la malattia e prescrivi il trattamento necessario. L’automedicazione o la ricerca di cure su Internet comporta gravi rischi, inclusa la morte dell’uccello.
  • Cattura l’uccello con la tua mano. Gli uccelli si stressano quando vengono intrappolati nel pugno. Si consiglia di trasportare l’uccello seduto al dito o mano.
  • La gabbia non dovrebbe essere in una stanza con forti odori (cucina, bagno). Inoltre, non è consigliabile posizionare la gabbia in una stanza dove non ci sono persone e in una corrente d’aria.

Auguriamo ai vostri animali domestici tanta salute e lunga vita. Speriamo che questa lista di errori ti aiuti a comprendere meglio i tuoi animali e a monitorare la loro salute. 

Foto di portada depositphotos , depositphotos