Una bambina rapita viene venduta ad una coppia per 7.500 sterline da una donna che affermava di essere sua madre

Una bambina rapita è stata venduta a una coppia per 7.500 sterline dopo che sono stati ingannati nel pensare che fosse la figlia illegittima di una mamma che non poteva crescerla.

La famiglia Xu sostiene di aver inconsapevolmente cresciuto una bambina rapita, dopo che la donna che l’ha venduta nel novembre 2016 ha affermato di essere sua madre.

La bambina “senza madre”

E la polizia è ora alla disperata ricerca dei genitori biologici della piccola.

Le autorità della contea di Ci, che si trova nella provincia di Hebei nella Cina settentrionale, hanno arrestato la moglie del sig. Xu, la sig.ra Zhang, 32 anni, nell’ambito di un’indagine in corso sulla figlia acquisito illegalmente.

La coppia, che non era mai stata in grado di avere figli propri, acquistò la bambina per 7.500 sterline, e dichiarò di non essere a conoscenza del fatto che fosse stata rapita.

bambina rapita
Appello di giornale per aiutare a trovare la famiglia della bambina (Immagine: AsiaWire)

L’Istituto di welfare per l’infanzia della contea di Ci ha ora pubblicato una foto della piccola nella speranza di trovare i suoi veri genitori.

Nata il 16 ottobre 2016, la bambina non è stata ancora rivendicata da alcun membro della famiglia biologica, hanno affermato le autorità.

Nel frattempo, la famiglia Xu si è rivolta ai funzionari della contea e ai media locali in un disperato ed ultimo appello per ottenere i diritti di adozione al fine di favorire legittimamente la bimba.

Ma è stato loro vietato di vederla e non è probabile che gli venga concessa ulteriore possibilità di adozione, affermano i rapporti.

La madre del signor Xu, che si definisce la “nonna” della bambina, ha detto ai media locali: “Mi hanno riferito:” Hai infranto la legge. Adottarla non è possibile “.

“Sto chiedendo se c’è modo di vederla, la considero mia nipote.

La nonna adottiva della piccola, la cui famiglia è stata spogliata dei loro diritti di adozione. (Immagine: AsiaWire)
I giocattoli della bambina a casa che ha tenuto a casa per tre anni (Immagine: AsiaWire)

“Vogliamo ancora crescerla come se fosse nostra, ma se trova sua madre, non avremo problemi a lasciarla andare.

“Ma se non trova sua madre, vogliamo adottarla.

“Abbiamo pianto a dirotto. Vogliamo ancora la nostra nipotina.”

Zhang Ziran, che è vicedirettore dell’Ufficio degli affari civili della contea, ha affermato che la bambina è stata debitamente curata dagli assistenti sociali.

Attualmente è con un’altra famiglia affidataria a cui verrà dato il primo rifiuto di adozione se la sua famiglia biologica non verrà trovata entro il prossimo anno, ha detto.

Per quanto riguarda la richiesta di adozione della famiglia Xu, il sig. Zhang ha affermato che il loro diritto di adottare bambini è stato revocato indefinitamente.