Parti del corpo di una ragazza sono stati lanciati dal 12° piano davanti a bambini inorriditi – scena horror

Alcuni bambini che giocavano nel cortile di casa, sono rimasti scioccati quando hanno visto precipitare, dal 12° piano un palazzo, le parti del corpo di una ragazza, compresa la testa, dopo che era stata uccisa.

I bambini stavano giocando fuori quando i loro vestiti si macchiarono improvvisamente di sangue. Dei resti umani erano stati lanciati da un balcone, erano parti del corpo smembrate di una donna, testa compresa.

L’orribile incidente si è verificato in una città siberiana di Chita, nella Russia sud-orientale.

La vittima di 19 anni , nominata Elizaveta, lavorava in uno strip club, e il sospettato di omicidio, che è stato arrestato, era il suo ragazzo, secondo i resoconti dei media locali.

La vittima di 19 anni è stata nominata solo come Elizaveta (Image: east2west news)

L’uomo di 38 anni è stato arrestato, la polizia ha abbattuto la porta dell’appartamento.

Un testimone, un ragazzo di soli 15 anni Igor Shalaev, ha dichiarato: “Siamo stati io e i miei amici a trovare le parti del corpo. È stato molto spaventoso.

“Prima i vestiti sono stati buttati fuori tutti coperti di sangue e poi la testa. Veramente orribile”

Elizaveta è cresciuta in un orfanotrofio, dice un amico (Immagine: notizie east2west)

Alcuni resti umani sono atterrati sul tettoia della porta del condominio di 15 piani.

Alcuni rapporti affermano che la donna era la fidanzata dell’uomo.

È noto per aver lavorato nello strip club chiamato Zazhigalka, molto noto in paese.

Anche i residenti locali sono stati interrogati sull’incidente.

Gli investigatori stanno ispezionando la scena e stanno interrogando i residenti del condominio con la partecipazione di investigatori forensi.

Il condominio in cui è stato assassinata l’adolescente (Immagine: east2west news)

Un’amica della donna morta ha inviato un appello per aiutare con i soldi per il suo funerale.

“È cresciuta in un orfanotrofio e ha vissuto con sua nonna”, ha detto l’amica. Non ci sono soldi per il suo funerale.”