I SINTOMI PER RICONOSCERE IL CANCRO AL SENO

cancro al seno sintomiQuando parliamo di cancro al seno parliamo di una delle forme di tumore più diffuse tra le donne, fortunatamente col tempo si sono trovati rimedi, che nella maggior parte dei casi, riescono a salvare la vita di chi ne è afflitto.

Il cancro al seno si manifesta soprattutto dopo i 40 anni, ma nel caso colpisca persone più giovani c’è il rischio che sia più aggressivo; grazie alla prevenzione i casi di decesso per cancro al seno sono diminuiti.

Gli esperti hanno indicato 5 sintomi che possono creare degli allarmi e che devono portare alla visita, ovviamente, non vuol dire che si è sviluppato un cancro al seno ma la prudenza non è mai troppa e controllare per togliersi ogni dubbio è la miglior cosa da fare.

Dolore al seno, arrossamento e prurito possono essere una spia, ci sono donne che durante il ciclo hanno questi sintomi, ma se si notano dolori sospetti e immotivati, arrossamenti e pruriti continui è meglio fare un controllo.


Anche il mal di schiena può essere un sintomo, così come il dolore sotto le ascelle: i linfonodi ascellari potrebbero indicare il cancro al seno nello stesso modo in cui i linfonodi del collo e della gola indicano l’influenza.

Anche le variazioni di dimensione e consistenza del capezzolo possono essere un sintomo, in particolare, bisogna prestare attenzione alle secrezioni anomale del seno. Attenzione anche all’aureola, se cambia di dimensione e colore è consigliabile sottoporsi ad una visita medica.

Ricordiamo che la prima forma di cura del tumore al seno è la prevenzione, palparlo regolarmente e non ignorare i piccoli segnali, sono il modo migliore per curarsi.

FONTE